QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Appena supportato dai nostri leader”

I due uomini si sono offerti volontari nell’esercito dopo l’invasione e hanno combattuto nel Donbass. Hanno lasciato il combattimento perché hanno detto che stavano affrontando una morte certa.

I russi conoscevano le nostre posizioni molto rapidamente e hanno risposto con tutto ciò che avevano. “Tutto quello che possiamo fare è pregare per sopravvivere”, ha detto uno degli uomini. Secondo Lapko e Khrus, mancavano di armi, manodopera e cibo. Inoltre, credono che l’Ucraina dipinga l’immagine sbagliata che l’esercito è intoccabile. Questo non è realistico. Difficilmente abbiamo sentito il sostegno dei nostri leader”. L’Ucraina è molto desiderosa di diffondere informazioni sul numero di soldati morti e feriti.

La vicenda dei volontari è coerente con un gruppo di militari che qualche giorno fa ha postato un videomessaggio su Telegram dicendo di non poter più combattere per mancanza di armi sufficienti e di non sentire più il sostegno dei propri superiori. I ragazzi hanno combattuto vicino alla città di Sheferodonetsk nel Donbass.

L’ex giocatore di scacchi russo Garry Kasparov ha avvertito su Twitter che il presidente russo Putin sta attualmente effettuando una massiccia offensiva nell’Ucraina orientale per guadagnare più terreno possibile prima dell’arrivo delle armi pesanti occidentali. Putin vuole farci credere che c’è un vicolo cieco, quindi spera che ci sarà più sostegno occidentale per un cessate il fuoco. “Ma non si atterrà mai a questo”, ha detto il critico di Putin. Secondo Kasparov, la Russia continua a sequestrare terre e russizzare questi territori.

READ  Biden vuole continuare a lavorare su un piano di ripresa "come Madden",...