QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Avvocato e semifinalista europea: Emki Verfait ed Elise Vanderlust non deludono all’esordio olimpico | le Olimpiadi

le OlimpiadiStamattina sono stati 15 minuti di brividi per Elise Vanderlust nei 32 gradi dello Stadio Olimpico: solo allora la 23enne era sicura della qualificazione alle semifinali dei 1500m. Un’ora dopo, anche Imke Vervaet ha raggiunto le semifinali nei 200 metri con un nuovo record personale.





I debuttanti olimpici del Team Belgio stanno facendo bene a Tokyo in questo momento. Ad eccezione di Ben Broeders e Hanne Claes, sono sopravvissuti tutti alla prima scelta. Oggi è il turno di Elise Vanderlust, inaspettatamente campionessa europea dei 1500 a marzo, e di Emkee Verfayt, avvocato e protagonista dei 200 da minorenne.

Vanderelst, che si stava già preparando per Parigi 2024, aveva un obiettivo chiaro in mente: raggiungere le semifinali. Non succede naturalmente. Bergense è arrivato nono dopo una corsa impressionante, a 4:05.63, mentre solo i primi sei si sono qualificati direttamente. Passarono altri quindici minuti prima che tutta la serie fosse finita e lei sapeva per certo che sarebbe stata catturata di nuovo a quel punto.

“È andato rapidamente”, ha ammesso in seguito. “Non pensavo che la serie sarebbe stata davvero intorno alle 4:02 o 4:03, supponevo che i tempi fossero intorno alle 4:09. Ma sono contento del mio gioco. Ho camminato davanti perché avevo paura che sarebbe successo andare troppo piano o sarei rimasto intrappolato. Non volevo una ripetizione. Per Torun (ai Campionati Europei Vanderelist, è appena sopravvissuto al primo turno, editore) quindi ho pensato: vado davanti e dentro, quindi non faccio un lavoro di pochi metri.”

READ  Ecco cosa ti sei perso stasera: il Team USA prende l'oro previsto...

Ha pagato perché è entrata in 4:05.63. Per Vandrilst è stato il secondo miglior crono della sua carriera, avendo stabilito il record belga (4:02.63) a Firenze a giugno. E adesso? “Dai tutto, eh. colpire o perdere. migliorare il mio record? Niente è impossibile. Mi sono allenato per questo. Ad ogni modo, posso essere contento della mia prestazione nei giochi. Fortunatamente, la partita finale è mercoledì sera. Farà qualche grado più fresco. Anche se non ero molto brillante a parte il caldo. Meglio il caldo che il freddo”.

© Foto Notizie

Imke Vervaet, che è stato poi messo in serie con il Jamaican Express di nome Elaine Thompson, sabato è rimasto ancora il più veloce nella finale dei 100 metri. Solo i primi tre si sono qualificati direttamente per le semifinali, inoltre c’erano tre biglietti pronti per le prime tre sconfitte consecutive. Qualcuno ha raccolto un cercopiteco. Il 28enne di Gent è arrivato quarto, alle 23.05. Nuovo record personale, che in precedenza era alle 23.24.

“Sono felice”, ha sorriso Vervet, che lavora come avvocato a tempo pieno. “Perché questa volta voglio davvero andare oltre (ai Mondiali 2019 sono uscito in serie, editore). Sapevo che non sarebbe stato facile ma l’ho fatto con uno nuovo miglior personaggio Poi ancora. In effetti, pensavo che Thompson sarebbe scappato da me più velocemente, quindi quando ero ancora vicino a lei nell’angolo, ho pensato: “Ca va, ça va”. È stata una bella sensazione. Ma poi ha continuato. (Ride)

Vervaet non ha molto tempo per riprendersi: oggi deve scendere di nuovo sulle piste in semifinale. “Non ci penserei troppo. Tutti partono da zero. Nel torneo si va avanti con l’adrenalina”.

Per un po’ si trattava di perdere la superstar Cynthia Bolingo, che ha avuto un impatto sulle possibilità di medaglia dei Belgian Panthers. Vervet: “Cynthia ha dato la sua spiegazione ieri. Potrebbe aver superato un nuovo infortunio, ma è mentalmente esausta. Peccato che mi sarebbe piaciuto vedere Cynthia camminare, ha così tanto da offrire. È stato un momento molto emozionante per il squadra ma anche per la stessa Cynthia, perché aveva la possibilità di una finale olimpica nei 400 metri. Per i Cheetahs, anche questo è un anello forte mancante, ma l’intento era quello di salvarla per il bene della serie. vediamo come va, ma vedremo la finale”.

Notizie fotografiche

© Foto Notizie

Notizie fotografiche

© Foto Notizie