QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Boris Johnson dovrebbe andarsene se infrange le regole

Il primo ministro britannico Boris Johnson dovrebbe lasciare il campo se l’indagine lo riterrà colpevole di illeciti riguardanti il ​​finanziamento del rinnovo della sua residenza ufficiale. Così pensa Douglas Ross, il leader della sezione scozzese del Partito conservatore.

La Commissione elettorale britannica ha aperto un’indagine su Boris Johnson la scorsa settimana. Lo scopo è determinare se Johnson ha permesso ai donatori del suo partito conservatore di pagare il costo del rinnovo esorbitante. L’ex consigliere di Johnson, Dominic Cummings, ha detto la scorsa settimana che il primo ministro ha pianificato di utilizzare segretamente i fondi dei donatori per ristrutturare l’appartamento all’11 di Downing Street.

Quando la domenica pubblica della BBC ha chiesto al leader del Partito conservatore scozzese se Johnson dovesse andarsene se si scopre che ha superato le regole massime per pagare il rinnovo, Ross ha detto “ovviamente”. “Penso che le persone possano sottoporre gli alti funzionari di questo paese agli standard più elevati”, ha detto Ross. “È meraviglioso che siano in corso ricerche per rispondere a queste serie domande”.

Johnson può spendere ogni anno £ 30.000 (€ 34.000) di denaro statale presso la sua residenza ufficiale. Paga lui stesso le spese aggiuntive, che sarebbero state significative in questo caso. I media britannici hanno scritto che la ristrutturazione potrebbe costare circa £ 200.000.

Si dice che la fidanzata del primo ministro, Carrie Symonds, abbia guidato la ristrutturazione. Secondo quanto riferito, odiava lo stile dell’ex primo ministro Theresa May, una delle rivali di Johnson nel partito. Per quanto è noto, non ha investito i propri soldi nella residenza ufficiale.

READ  Vandenbrooke: "La seconda iniezione di AstaZeneca è stata fatta da...

Carrie Symonds avrebbe scelto, tra le altre cose, una carta da parati dorata molto costosa. Nei giornali britannici è ora chiamato “Carrie Antoinette”, in riferimento alla regina francese Maria Antonietta (1755-1793).

Tabloid sinistro donna Sunday ha scritto che Johnson ha anche chiesto ai donatori del partito soldi per pagare la tata di suo figlio con Symonds. per me Domenica volte Johnson avrebbe bisogno di 300.000 sterline all’anno per rompere le sue attuali abitudini di spesa. Ciò renderebbe la vita del primo ministro così meravigliosa: il suo stipendio è di 157.000 sterline all’anno, più di cinque stipendi medi annuali britannici, il che lo colloca tra i primi 2 per cento.