QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ci sono ancora molti disordini in Grecia dopo la tempesta Daniel, con l’abbassamento del livello dell’acqua, è probabile che vengano ritrovati altri corpi |  al di fuori

Ci sono ancora molti disordini in Grecia dopo la tempesta Daniel, con l’abbassamento del livello dell’acqua, è probabile che vengano ritrovati altri corpi | al di fuori

La Grecia continua a subire disagi a seguito della tempesta Daniel. L’autostrada principale tra Atene e Salonicco rimane parzialmente chiusa a causa delle inondazioni. Nel frattempo, il livello dell’acqua sta diminuendo nelle aree colpite, il che potrebbe significare il ritrovamento di più corpi, secondo i media greci.

La scorsa settimana, la forte tempesta Daniel ha causato enormi quantità di pioggia in Grecia in un breve periodo di tempo. Almeno quindici persone furono uccise. Le inondazioni hanno anche distrutto vaste aree agricole e si dice che molti capi di bestiame siano annegati.

Cadaveri e carcasse di animali

Nel frattempo, il livello dell’acqua nelle zone colpite dalle inondazioni sta diminuendo. Questo è un sollievo per i residenti, ma il basso livello dell’acqua causa anche molti mal di testa. Si teme che con il ritirarsi delle acque si troveranno altre vittime delle inondazioni e migliaia di carcasse di animali che dovranno essere raccolte e distrutte immediatamente e in massa a causa del rischio di malattie.

Un animale morto giace nel fango dopo una forte pioggia a Volos. © AP

Ci sono ancora villaggi senza elettricità e la circolazione dei treni è ancora sospesa a causa dei danni ai binari. L’autostrada principale della Grecia rimane chiusa al traffico tra le città di Atene e Salonicco, vicino alla città di Larissa. Potrebbero volerci giorni prima che la strada sia di nuovo disponibile poiché il manto stradale deve essere controllato per eventuali danni una volta che l’acqua è scomparsa.

Fango nelle strade dopo la forte pioggia a Volos.
Fango nelle strade dopo la forte pioggia a Volos. © Immagini Notizie

I danni ammontano a miliardi

La Grecia è stata colpita da devastanti incendi boschivi all’inizio di quest’estate. Poi decine di persone furono uccise. Il paese è spesso colpito da incendi boschivi in ​​estate, ma questa volta il nord del paese ha dovuto affrontare il più grande incendio boschivo europeo a memoria d’uomo. Altre aree sono state allagate dopo il passaggio della tempesta Daniel. Dopo l’alluvione è sempre più chiara l’entità dei danni. Secondo gli esperti si tratta di miliardi.

READ  Vlaams Belang ha collaborato indirettamente a un accordo sulle armi con la Russia?

Supporto europeo

Il primo ministro Kyriakos Mitsotakis vuole il sostegno europeo per il suo Paese. Martedì ha parlato a Strasburgo con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, il governo esecutivo dell’UE. Von der Leyen ha poi affermato che la Grecia può contare su miliardi di euro di aiuti europei. L’importo totale potrebbe raggiungere i 2,25 miliardi di euro.

Pulitura dell'argilla a Milena.
Pulitura dell’argilla a Milena. © Immagini Notizie

“Il popolo greco può contare sull’Europa”, ha detto von der Leyen dopo la visita del primo ministro greco. “Non solo in questo momento critico, ma anche per la ricostruzione e la ripresa”. Tra le altre cose, la Merkel vuole rimborsare i sussidi europei non utilizzati alla Grecia, poiché questi sussidi confluiranno effettivamente nel blocco. Vengono utilizzati anche i fondi effettivamente stanziati per i disastri naturali del prossimo anno.

Mitsotakis ha sottolineato che grazie alla ripresa economica degli ultimi anni anche la Grecia potrà sopportare alcuni colpi. L’Unione Europea ha dovuto tenere a galla il Paese per anni, ma ora è di nuovo in piedi e in crescita. Ciò trova la simpatia anche dell’Unione Europea.

Pulizia dell'argilla a Volos.
Pulizia dell’argilla a Volos. © Immagini Notizie

Miseria in Libia

Dopo la Grecia, la tempesta Daniel ha raggiunto anche la Libia, dove ha causato gravi danni. Migliaia di persone risultano ancora disperse nel Paese nordafricano.

Leggi anche: Si teme che più di 10.000 persone possano essere state uccise dopo l’uragano nel Mediterraneo che ha devastato la Libia

READ  Il protettore di Trump sconfitto fa causa ai funzionari elettorali dell'Arizona

Auto in acqua a Milena.
Auto in acqua a Milena. © Immagini Notizie

Fango di pulizia dopo le piogge record in Grecia.
Fango di pulizia dopo le piogge record in Grecia. © Immagini Notizie

Fango di pulizia dopo le piogge record in Grecia.
Fango di pulizia dopo le piogge record in Grecia. © Immagini Notizie