QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Corona tiene sotto controllo i salari

La retribuzione mensile lorda media in Belgio nel 2021 era di 3748 euro. La bussola salariale di Jobat mostra che l’anno scorso non si trattava di un aumento salariale.

Ogni anno si misura lavoro con bussola salariale Pacchetto salariale dei dipendenti belgi. Per l’edizione 2021, 114.000 partecipanti hanno completato il sondaggio.

Il salario medio mensile lordo, pari a 3.748 euro, è leggermente inferiore a quello del 2020 (3.783 euro). Secondo gli esperti di Jobat, lo status quo (quasi) dei salari non può essere visto isolatamente dall’impatto della crisi del Corona. Ciò ha aumentato la disciplina di bilancio in molte aziende.

Inoltre, la maggiore enfasi sul lavoro indipendente dal luogo, come il lavoro da casa, ha portato a uno spostamento verso prestazioni compensative alternative. Rispetto a cinque anni fa, un quarto degli altri dipendenti ora ha un laptop dal lavoro. Il numero di dipendenti che possono contare su un’indennità spese per lavorare da casa e/o iscriversi online è aumentato del 15-20% negli ultimi quattro anni.

meno felice

La mancanza di un aumento dei salari e una maggiore flessibilità nell’organizzazione del lavoro (con diverse combinazioni di lavoro a casa e in ufficio) influiscono sulla soddisfazione dei dipendenti. Solo uno su tre (33%) si è detto “completamente soddisfatto” del pacchetto retributivo, leggermente inferiore rispetto al 2020 (36%).

Inoltre, il salario medio lordo nasconde differenze significative tra le tre principali leggi del lavoro. Ad esempio, gli impiegati guadagnano in media 3.815 euro in totale, contro i 2.961 euro degli operai e i 4.199 euro dei dipendenti pubblici.

Poiché gli alti salari possono distorcere il salario medio di un’occupazione, la bussola salariale di Jobat indica anche il salario medio. Nel 2021 si trattava di un totale di 3.302 euro. In concreto: la metà degli intervistati guadagna meno di 3.302 euro e l’altra metà guadagna di più.

READ  Bitcoin resiste per ora, vedremo un hack? » Crypto Insider

Differenza di carriera

Punteggio notevole nella bussola salariale: la retribuzione media iniziale (per i dipendenti con meno di un anno di esperienza) per operai e impiegati raramente differisce tra loro: totale € 2618 per operai e € 2646 per blu -colletti bianchi. I dipendenti pubblici iniziano con un salario leggermente più alto, con una media di 2.955 euro al mese.

Ma con il progredire della carriera, i differenziali salariali tra i gruppi professionali aumentano notevolmente (Vedi grafico). Un lavoratore in ritardo di trent’anni guadagna in media il 20 per cento in più di un lavoratore di pari rango. Per i colletti bianchi, questa differenza sale a quasi il 90 per cento nel corso delle loro carriere.

La stessa tendenza può essere osservata quando si confrontano i settori economici. All’inizio di una carriera, i differenziali salariali tra i settori sono ancora relativamente piccoli, con la ristorazione (2.290 € in media) e i prodotti farmaceutici/chimici (3.161 €) considerati estremi. A quel tempo c’era un differenziale salariale di circa il 38 per cento. Ma dopo trent’anni di attività, questa differenza è già salita al 69% (3.444 euro contro 5835 euro).