QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli inibitori dell’acido gastrico sono usati per un periodo inutilmente lungo

(Annunci)


I ricercatori non hanno trovato indicazioni nel 90% delle prescrizioni per l’uso a lungo termine di antiacidi

Il novanta per cento dei pazienti a cui sono stati prescritti inibitori dell’acido gastrico per lungo tempo dal proprio medico di famiglia non ne ha (più) secondo le linee guida per i disturbi gastrici. Alcuni medici prescrivono anche antibiotici per le infezioni agli occhi, sebbene non vi siano indicazioni in merito. Al contrario, i medici generici aderiscono bene alle linee guida sulla lombalgia e non prescrivono quasi mai miorilassanti. Lo dimostra la ricerca condotta da Radboudumc e Nivel in collaborazione con il Dutch College of General Practitioners (NHG), pubblicata martedì 22 marzo in Giornale britannico di medicina generale† I risultati hanno mostrato margini di miglioramento, soprattutto per quanto riguarda le prescrizioni a lungo termine di antiacidi.

I ricercatori non sono stati in grado di trovare alcuna indicazione nel 90% delle prescrizioni per l’uso a lungo termine di antiacidi. Ciò si riferisce principalmente a inibitori più potenti dell’acidità di stomaco, chiamati inibitori della pompa protonica (PPI). È noto che è difficile liberarsene gradualmente. C’era poca differenza nella descrizione del comportamento tra i medici. Tuttavia, c’era una differenza quando gli antibiotici venivano prescritti in modo errato per le infezioni agli occhi. La percentuale di prescrizioni errate per medico di famiglia variava dallo 0 al 90%. La percentuale di miorilassanti nella lombalgia variava dallo 0 all’11% per medico. Questi numeri non sono diminuiti negli ultimi anni.

eliminazione graduale
Secondo i ricercatori, i risultati indicano un problema strutturale nella prescrizione di antiacidi. Il medico di famiglia e co-ricercatore Jaco Borgers: “Svezzare questi antiacidi è difficile. I pazienti guariscono rapidamente dai loro problemi di stomaco se regrediscono troppo rapidamente e quindi molti pazienti ricominciano a prendere i farmaci. Con tutti gli spiacevoli effetti collaterali per i pazienti e i costi inutili per La società. I ​​medici professionisti possono aiutare i pazienti a ridurre gli inibitori dell’acidità di stomaco. Questo può essere fatto, tra le altre cose, offrendo consigli sullo stile di vita su misura. “

Campagna nazionale
La ricerca sottolinea la necessità della campagna nazionale per prendersi cura adeguatamente dei disturbi allo stomaco, cosa devo fare o lasciare? È iniziato questo mese. Nell’e-learning di NHG, questo guida i medici di medicina generale alle corrette indicazioni per gli inibitori dell’acido gastrico. L’obiettivo di questa campagna è aiutare a decidere sui disturbi allo stomaco, che è stata sviluppata con il NHG e può essere trovata su Thuisarts.nl. Questo informa i pazienti che non dovrebbero assumere inibitori dell’acido gastrico per molto tempo. E quali sono le possibili cause del mal di stomaco. Suggerimenti per una vita sana e una nutrizione possono aiutare a ridurre i disturbi allo stomaco e rendere superflui secchi di acido gastrico.


Informazioni aggiuntive…

Consultare la fonte e/o il fornitore per ulteriori informazioni su questa lettera. Le notizie possono cambiare e includere errori o imprecisioni. Leggi anche disclaimer E il Trasferimento Si prega di inviare messaggi, commenti e/o foto che sono in conflitto con Circostanze

Fai clic sui tag sottostanti per i post correlati, se presenti…

Nome dell’autore e/o editore di: radbodomico
Fotografo o agenzia fotografica: INGImages
La fonte di questo articolo: radbodomico
Qual è l’URL di questa risorsa?: https://www.radboudumc.nl/nieuws/2022/veel-patienten-useen-onnieuwe-lang-maagacid Inibitori
titolo originale: Molti pazienti usano antiacidi per un periodo inutilmente lungo
il pubblico di destinazione: Professionisti sanitari e studenti
Storia: 2022-03-22

READ  Medicina/Salute, Malattia | Ricercatore dell'OMS: non lasciare che Omicron causi il panico