QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“I rischi di infezione da Corona virus non sono grandi per i bambini piccoli”

I bambini di età inferiore ai 12 anni non sono vaccinati e, secondo la pediatra Patricia Brugging, non è necessario. La maggior parte a lungo termine per un piccolo gruppo di bambini a rischio. Non dobbiamo dimenticare che i bambini contraggono malattie infettive. In questo modo costruiscono resistenza.

© Mezzo punto / stock.adobe.com

Il governo vuole allentare alcune misure di quarantena, comprese quelle per i bambini piccoli, dal 20 settembre. La pediatra ed epidemiologa Patricia Brugging sostiene questo, Si dice in NRC. L’obiettivo dell’attuale politica è prevenire in una certa misura la diffusione del virus e tenerla sotto controllo. Non ha lo scopo di prevenire tutte le contaminazioni.

prospettiva diversa

Ora che gran parte della popolazione è stata vaccinata, dice Bruijning, la prospettiva è cambiata. Certo per i bambini il rischio di contagio non è grande, lo sappiamo dopo un anno e mezzo di esperienza e ricerca. Pensalo, con poche eccezioni, come il comune raffreddore. Non dobbiamo dimenticare che i bambini contraggono malattie infettive. Questo crea resistenza.

In confronto, 250 bambini finiscono in ospedale con la varicella ogni anno. “Non ne senti nessuno.” Oppure prendi l’influenza di casa, giardino e cucina: ogni anno 1.500 bambini si ammalano fino a quando non finiscono in ospedale. Tuttavia, non riteniamo necessario vaccinare tutti i bambini contro l’influenza. Per quanto ne so, una classe non è mai stata mandata a casa a causa dell’influenza.

Varicella o influenza

Dall’inizio dell’epidemia, alcune centinaia di bambini di età inferiore ai dodici anni sono finiti in ospedale nei Paesi Bassi. “Certo è orribile per chi è infetto, ma se lo paragoni alla varicella o all’influenza, ce ne sono davvero pochi”.

READ  RTV Maastricht - MUMC+ vuole far uscire dall'isolamento un paziente COVID più velocemente

Quindi Bruening crede che la corona nei bambini dovrebbe essere trattata allo stesso modo, ad esempio l’influenza. Ciò significa che non stai più utilizzando misure per prevenire l’infezione nei bambini. Non tutti sono d’accordo. C’è ancora molta paura, e giustamente il COVID-19 è una malattia terribile. Ma quando si tratta di bambini piccoli e sani, dico di lasciare che sviluppino un’immunità naturale. Con eccezioni, questo può essere fatto senza intoppi.

Vaccino per i bambini piccoli

Bruijning sa che si sta lavorando a un vaccino per i bambini piccoli. Pfizer ha ora completato i suoi studi nei bambini dai sei ai dodici anni e Moderna è quasi arrivata. Mi aspetto che almeno un vaccino sarà registrato entro la fine di quest’anno. L’Health Board valuterà poi chi dovrebbe ricevere il vaccino. Sospetto che si tratti di un piccolo gruppo di bambini vulnerabili.