QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Ho così paura che il mio bambino (2) si soffochi che non oso dargli cibo solido.”

“Ho così paura che il mio bambino (2) si soffochi che non oso dargli cibo solido.”

“Non lo sopporto, anche se so che di solito va bene. Ma ho paura di soffocare. Ho così tanta paura che il mio bambino si soffochi con un pezzo di cibo che non oso dargli del cibo solido.

Comunque vedo che è pronto per questo.

Mio figlio ha solo due anni. Davvero tempo di spuntini. Ma non oso. Ogni volta che ne provo un morso vado nel panico così tanto che non riesce a masticarlo correttamente. Ha già dei denti, ma non posso farlo. Quindi continuo a schiacciare tutto alla perfezione. Non oserei provarlo a meno che non fosse molto liscio e cremoso.

E ovviamente mi dispiace per mio figlio. Lo privo di quei primi “veri” morsi. Ma glielo darò solo quando sarò sicuro che possa masticare e deglutire correttamente. Non riceverà nemmeno croste di pane, bastoncini di mais, pasta o qualsiasi altra cosa. Tutto passa attraverso un frullatore. Una volta ho provato a donare qualcosa, un pezzo di pane. Gli piaceva e lo succhiava con gioia. Ma quando ha detto “kgggggg” per alcuni secondi e sembrava avere difficoltà a deglutire, ho colpito il soffitto. Ho quasi avuto un attacco di panico. Fortunatamente mio figlio stava bene e non soffocava affatto, doveva solo imparare a mordere. Ma l'ho finito subito. Penso almeno fino ai tre anni. Vorrei che la mia paura di soffocare diminuisse un po', perché ora non lo sopporto.

Cosa dovresti fare se tuo figlio (pensa che tuo figlio) stia soffocando?

Se sembra che tuo figlio stia soffocando, è essenziale agire in modo rapido ed efficace. Ecco i passaggi che puoi eseguire se tuo figlio sta soffocando:

  1. Valutazione della situazione: Mantieni la calma e valuta la gravità del soffocamento. Se tuo figlio tossisce, piange o fa rumori, le sue vie aeree sono parzialmente bloccate e potrebbe provare a liberarsi da solo. Incoraggia tuo figlio a continuare a tossire e cercare di eliminare l'ostruzione.
  2. Se il bambino non riesce a tossire o respirare: Se tuo figlio non riesce a tossire, non riesce a respirare o se le sue vie aeree sembrano completamente bloccate, devi agire velocemente. Inizia subito con i seguenti passaggi:

    UN. chiedere aiuto: Chiedi aiuto e chiedi a qualcuno di chiamare il 911 (112 in Europa, 911 negli Stati Uniti).

    B. Inizia con una presa heimlich: Per i bambini più grandi (oltre 1 anno) è possibile utilizzare l'impugnatura Heimlich. Mettiti dietro al bambino, posiziona un pugno appena sopra l'ombelico e tieni il pugno con l'altra mano. Tirare rapidamente verso l'interno e verso l'alto con un movimento deciso per esercitare pressione sul diaframma e rimuovere l'ostruzione. Se necessario, ripetere fino alla rimozione dell'oggetto.

    C. Utilizzo delle spinte addominali nei bambini: Per i bambini di età inferiore a 1 anno, è necessario eseguire le spinte addominali invece della posizione di Heimlich. Posiziona il bambino a faccia in giù sul tuo avambraccio, con la testa più in basso del petto. Usa il palmo della mano per colpire con decisione ma delicatamente la schiena del bambino tra le scapole cinque volte. Se il problema persiste, gira delicatamente il bambino ed esegui cinque compressioni toraciche, appena sotto lo sterno.

  3. Esame orale: Dopo aver rimosso l'ostruzione, controlla la bocca del bambino per assicurarti che non sia rimasto nient'altro.
  4. Rassicurare il bambino: Una volta risolto il problema del soffocamento, rassicurare il bambino e monitorarlo per assicurarsi che non si verifichino ulteriori problemi respiratori. È inoltre importante rivolgersi al medico anche se il bambino sembra in fase di guarigione.
READ  Ecco cosa c'è da sapere sulla psoriasi: 'La malattia della pelle non è contagiosa' | Salute
fonte: Croce Rossa


Visualizzazioni dei post: 0