QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I giornalisti di tutto il mondo sono bersaglio di spyware

Almeno 180 giornalisti sono stati potenziali bersagli di sofisticati attacchi di spyware negli ultimi anni. Il gruppo israeliano NSO ha concesso in licenza il software ai governi per rintracciare terroristi e criminali. Ma quei governi, incluso l’Ungheria membro dell’UE, avevano intenzioni molto diverse. Lo hanno riferito 16 organizzazioni dei media, tra cui il British Guardian, il Washington Post, Knack e Le Soir, sulla base di un’indagine congiunta chiamata Project Pegasus.

Utilizzando il cosiddetto software Pegasus di NSO Group, è possibile leggere messaggi, foto ed e-mail da telefoni di terze parti. Le conversazioni potrebbero anche essere registrate e i microfoni potrebbero essere stati attivati ​​da remoto. I dubbi regimi volevano origliare giornalisti, ma anche avvocati e attivisti che utilizzavano il software. Al gruppo di ricerca è stato presentato un elenco di almeno 50.000 numeri di telefono di persone che i clienti del Gruppo NSO hanno descritto come “importanti” dal 2016. Non è possibile determinare se tutte queste persone siano state effettivamente hackerate o se siano state appena tentate .

Le organizzazioni hanno cercato una piccola parte dei telefoni il cui numero è apparso nell’elenco. 37 smartphone sono stati trovati per contenere tracce del software Pegasus. Il progetto Pegasus afferma che fornirà ulteriori informazioni nei prossimi giorni.

READ  Rumor: Apple sta considerando di realizzare iPad con schermi più grandi - tablet e telefoni - notizie phones