QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il capo di Ryanair vuole l’intervento militare negli aeroporti britannici | Per viaggiare

L’amministratore delegato della compagnia aerea low cost irlandese Ryanair, Michael O’Leary, vuole che l’esercito britannico aiuti i soldati negli aeroporti. Le code ai controlli di sicurezza sono in aumento da giorni per carenza di personale

Sorgono problemi a Manchester, Gatwick (Londra) e altri aeroporti. I viaggiatori a volte aspettano per ore ai banchi del check-in e ai controlli di sicurezza.

Oggi, O’Leary ha proposto di fornire assistenza militare sul canale britannico ITV. Ha anche negato le critiche del governo britannico secondo cui l’industria dei viaggi non si era preparata abbastanza per la ripresa del settore dopo la crisi di Corona. Ha invece criticato il rifiuto del governo di rilasciare visti speciali ai lavoratori stranieri del settore: dalla Brexit è diventato più difficile e costoso lavorare nel Regno Unito per i lavoratori dei paesi dell’UE.

Tuttavia, i problemi negli aeroporti non si limitano al Regno Unito, sono impegnati in tutta Europa. Ciò ha già causato problemi negli aeroporti in Irlanda e nei Paesi Bassi, tra gli altri.

L’aeroporto di Bruxelles aveva precedentemente affermato di non aspettarsi caos durante l’estate. Ci sono ancora centinaia di posti vacanti all’aeroporto di Zaventem.

I passeggeri sono i benvenuti a Schiphol fino a 4 ore prima del volo

Dopo il caos negli aeroporti europei: i sindacati aeroportuali di Bruxelles temono guai durante le vacanze estive

READ  Il nuovo certificato medico ottenuto da al-Kawakibi suscita ancora una volta molte sensazioni: la critica è giustificata?