QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ipossia renale nei pazienti diabetici

Con il supporto del Diabetes Fund e della Kidney Foundation, il dottor Daniel van Raalte, endocrinologo dell’UMC Amsterdam, vuole indagare se l’ipossia nei reni abbia un ruolo nello sviluppo del danno renale nelle persone con diabete e sovrappeso. Studia anche la relazione tra grasso della pancia e danno renale.

È noto che l’obesità aumenta il rischio di danno renale cronico (SNC), ma non è del tutto chiaro il motivo. È probabile che il grasso addominale in eccesso secerne ormoni che causano l’iperfiltrazione, causando ipossia nei reni e, infine, nel sistema nervoso centrale. Pertanto, van Raalt indagherà se l’ipossia renale nei pazienti diabetici e in sovrappeso è correlata alla malattia renale diabetica precoce.

Vuole anche verificare se la presenza di alcune proteine ​​nel grasso della pancia è associata all’ipossia nei reni e se ci sono biomarcatori nel sangue che possono predire l’ipossia. Inoltre, Van Raalte sta studiando se la riduzione del peso in eccesso attraverso la chirurgia bariatrica riduca il danno renale, con particolare attenzione alle differenze tra uomini e donne. Con la sua ricerca – che durerà 4 anni – Van Raalte spera di identificare le persone nella prima fase del sistema nervoso centrale, in modo da prevenire le esacerbazioni della malattia.

fonte:

Fondazione del rene

READ  Vaccinato o curato solo al pub: secondo Ab Osterhaus il modello 2G è la soluzione per aumentare la copertura vaccinale