QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Kevin De Bruyne salva il Manchester City dalla linea di difesa superiore dell’Atletico | UEFA Champions League 2021/2022

Yannick Carrasco ha avuto i suoi ultimi 3 giorni di riposo con l’Atletico, quindi non abbiamo avuto un duello con Kevin De Bruyne all’Etihad Stadium. Il City ha controllato il primo tempo con circa il 75% della palla, ma la squadra di casa non ha avuto una sola grande occasione per segnare. All’Atletico la parola d’ordine era difesa e gli ospiti non erano assolutamente offensivi.

Si passa da traffico a senso unico senza rischi apprezzabili in porta a un inizio promettente nel secondo tempo. Savic ha parato un tiro di Gundogan, dopo di che Sterling ha colpito a breve distanza per tirare la palla verso la porta.

Per un po’ di tempo c’è stato più fuoco all’Atletico, ma sia Griezmann che Llorente hanno giocato male l’eliminazione. Il pericolo continuava a venire dalla città. Oblak ha tenuto dritto l’Atletico con un calcio di punizione di De Bruyne e Laporte ha sbagliato un gran colpo di testa su calcio d’angolo.

A venti minuti dalla fine, Pep Guardiola entra con un cambio a tre. Foden era uno di loro ed era in campo per meno di un minuto quando ha sparato a De Bruyne con un superbo passaggio incrociato. Da angolo acuto Oblak ha dato il check: 1-0.

L’incantesimo è stato finalmente spezzato per il City e il muro di Madrid è stato demolito. Non c’è stata alcuna reazione da parte dell’Atletico, quindi il City scenderà al Wanda Metropolitano mercoledì prossimo con un margine ristretto.

READ  Ineos alle prese con il lusso: "Ho 4 piloti che possono ambire alla maglia gialla" | Viaggio