QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La NASA pianifica due nuove missioni su Venere

La NASA sta pianificando due nuove missioni sul vicino pianeta Venere. “DaVinci+” e “Veritas” esploderanno dalla Terra tra il 2028 e il 2030 per riscoprire il secondo pianeta più lontano dal Sole.

Mercoledì, la NASA ha dichiarato di stanziare 500 milioni di dollari per ogni missione. Tra l’altro, l’agenzia spaziale vuole capire come Venere sia diventato un “mondo infernale” mentre il pianeta ha “molte caratteristiche simili alle nostre”.

DaVinci+ mira in realtà a indagare la composizione dell’atmosfera di Venere e creare immagini ad alta risoluzione di “caratteristiche geologiche uniche”. Questa sarà la prima missione statunitense nell’atmosfera di Venere dal 1978. Con “Veritas”, la NASA vuole mappare in particolare la superficie del pianeta.

“Stiamo facendo rivivere il nostro programma di scienze planetarie con un’ampia esplorazione di un mondo che la NASA non visitava da più di 30 anni”, ha affermato Thomas Zurbuchen della NASA. Parla di “un nuovo decennio per Venere per capire come un pianeta simile alla Terra potrebbe diventare una serra”.

Mercoledì, la NASA ha dichiarato di stanziare 500 milioni di dollari per ogni missione. Tra l’altro, l’agenzia spaziale vuole capire come Venere sia diventato un “mondo infernale” mentre il pianeta ha “molte caratteristiche simili alle nostre”. DaVinci+ mira in realtà a indagare la composizione dell’atmosfera di Venere e creare immagini ad alta risoluzione di “caratteristiche geologiche uniche”. Questa sarà la prima missione statunitense nell’atmosfera di Venere dal 1978. Con “Veritas”, la NASA vuole mappare in particolare la superficie del pianeta. “Stiamo facendo rivivere il nostro programma di scienze planetarie con un’ampia esplorazione di un mondo che la NASA non visitava da più di 30 anni”, ha affermato Thomas Zurbuchen della NASA. Parla di “un nuovo decennio per Venere per capire come un pianeta simile alla Terra potrebbe diventare una serra”.

READ  Samsung presenta uno schermo per smartphone a doppia piegatura da 7,2 pollici e uno schermo OLED pieghevole da 17 pollici - tablet e telefoni - notizie