QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La provincia di Anversa deve trovare 52 milioni di euro, tasse da 40 a 43 euro attraverso l’indicizzazione (Anversa)

Il governo provinciale di Anversa deve ottenere 52 milioni di euro da qualche parte nei prossimi anni. Ciò è in parte dovuto al fatto che i costi aggiuntivi dell’energia e dell’inflazione sono così deludenti. In breve, la contea si sta concentrando più che mai su compiti fondamentali come la mobilità, la sostenibilità e l’istruzione.

Parte del costo aggiuntivo viene pagato con le riserve finanziarie che la provincia ha creato negli ultimi anni. “Abbiamo perseguito una politica di frugalità, ma con le crisi che ci stanno avvicinando, dovremo anche tagliare i costi”, afferma il rappresentante Jan D. Haes (N-VA).

A titolo di esempio: la contea dovrà spendere altri 6,75 milioni di euro per i costi energetici nei prossimi tre anni per tutti i suoi edifici, dal museo Suske en Wiske alle scuole e simili. Ciò dimostra ancora una volta quanto sia importante investire nella sostenibilità. Nell’ex palazzo di quartiere spendevamo 1,7 milioni di euro l’anno per l’energia. Nel nuovo edificio, che costa 553.000 euro”, continua Jan de Haes.

Dove sono i pezzi?

È noto da tempo che la contea lascia il Museo Suske en Wiske a Kalmthout. “La cultura non è più un compito fondamentale nella provincia ed è per questo che stiamo cercando un acquirente. Vogliamo anche spostare il parco Hof van Leysen a Markgravelei. Sono in corso discussioni con la provincia di Anversa su questo argomento”, afferma il deputato Luke Lemmens (NVA).

Rep. Luk Lemmens: “Esamineremo attentamente i posti di lavoro delle 250 persone che andranno in pensione nei prossimi anni prima di reclutarle di nuovo”. © Brit Guns

Anche la forza lavoro è soggetta a controllo. Non ci saranno licenziamenti nudi. Tuttavia, 250 persone andranno in pensione nei prossimi tre anni. “Questo non significa che non sostituiremo nessuno. È importante esaminare attentamente quali lavori sono ancora necessari e quali no”, afferma Luk Lemmens.

Quindi non è ancora chiaro quanti deflussi naturali seguiranno negli anni successivi. Inoltre, non si sa quale patrimonio venderà la contea. Ma quella parte verrà spogliata, questo è sicuro. Infine, la provincia vuole anche sospendere nel 2025 il servizio di biblioteca e prestito DocAtlas.

“Seguendo l’esempio della città di Turnhout, è in corso la ricerca dell’integrazione nella biblioteca di altre città. Ad Anversa, questo servizio, utilizzato principalmente dagli insegnanti, si trova nei locali dell’Atlante del servizio di integrazione urbana. Noi speriamo che la città si faccia carico del processo”.

Sto ancora investendo

Nonostante tutto, la provincia vuole comunque continuare a investire nei prossimi anni. “Concentrandoci sui nostri compiti principali, vogliamo investire in una politica sostenibile. In questo modo, come governo, possiamo rispondere alla crescente velocità con cui si stanno verificando i cambiamenti sociali, economici e politici “, spiega Luke Lemmens.

Gli investimenti vengono effettuati, tra l’altro, nel traffico passeggeri. La provincia, insieme alla città di Anversa, stanzierà il prossimo anno ulteriori fondi per il collegamento portuale Anversa-Bergen-up-Zoom. Si tratta di un investimento di 1,6 milioni di euro su un totale di 11,5 milioni che la provincia sta investendo nei propri percorsi ciclabili.

Inoltre, il prossimo anno saranno investiti 12,6 milioni di euro nell’istruzione regionale. Questo denaro va alle infrastrutture e ai materiali educativi, tra le altre cose. Il denaro è destinato anche al Vrijbroekpark di Mechelen.

La provincia investirà 350.000 euro nel 2023 e risparmierà 900.000 euro nella pianificazione a lungo termine. La rovina dell’hotel, noto a Mechelen come Hit Albergo infestatoin un punto esperienza per escursionisti e amanti della natura con quei soldi.

READ  Il rappresentante N-VA chiede al governo di interrompere i preparativi per lo smantellamento di Doel 3 | interno