QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La trasformazione di Fly è stata forse la sorpresa più grande della finale di Camp Wes

La trasformazione di Fly è stata forse la sorpresa più grande della finale di Camp Wes

L'ultimo episodio di Campo Wes Era uno degli estremi. Ci sono state molte urla addosso, ma ci sono stati anche veri abbracci. Alla fine vissero tutti felici e contenti.

Pietro Dumont

Avviso spoiler! Questo articolo contiene dettagli sull'ultimo episodio di Campo Wes.

Cosa c'era nel programma?

Alla fine dell'episodio precedente abbiamo visto Dries e Kat rapiti da una banda di aspiranti terroristi. Questo divide il gruppo in due parti e crea un'attività in due parti in questo ciclo. La squadra di Chest Patches deve sopportare ore di interrogatori senza ammettere che è tutto solo un gioco. Gli altri tre devono liberare i membri della squadra catturati con l'aiuto di una coppia di veri membri di SF.

L'interrogatorio di Kat e Dries risulta nel tipo di immagini che abbiamo visto anche nella stagione precedente. Le forti urla degli interrogatori, che cercano di abbattere i prigionieri con un misto di intimidazione fisica e terrore psicologico. Come se ciò non bastasse, i creatori hanno aggiunto un ulteriore livello di drammaticità. Un messaggio di avvertimento all'inizio dell'episodio, musica roboante e Tom Weiss che coglie ogni occasione per sottolineare quanto sia terribile l'intera faccenda. Avrai pietà per meno. Anche se gli esseri immediati di quella persona sono una coppia di superumani indistruttibili.

Nel frattempo, Golan, Lud e Sarah decidono di liberare i loro amici dalla loro terribile situazione. Ma non importa quanto duramente i ragazzi delle SS cercassero di farlo sembrare reale, l'intero processo di editing ricordava sostanzialmente un gioco di cowboy e indiani mal recitato.

Fly ha in serbo qualche sorpresa?

Come lo zio ubriaco a una festa di famiglia che continua a raccontare barzellette stupide finché nessuno ride più, anche Fly sembra avere una scorta inesauribile di sfide aggiuntive. Anche il candidato più ottimista non riesce più a vedere la fine del tunnel. Ora fai irruzione nel fienile dove sono imprigionati Kat e Dries. Lì i candidati devono eliminare quattro terroristi. Il che, senza alcuna munizione degna di questo nome, riuscirono egregiamente. Quindi, quando vogliono andarsene, Flay convoca un nuovo gruppo di cattivi.

Quando riescono a evitarlo e sentono l'elicottero volare sopra di loro, Flay evoca un altro extra. Il pilota dell'elicottero in questione non sembra eccellere nell'atterraggio e non è in grado di far atterrare il suo aereo. O almeno così sostiene Fly. Pertanto i candidati dovranno percorrere una distanza aggiuntiva di circa dieci chilometri. Ciò ha portato Tom Weiss a decidere che SF dovesse cambiare nome in SM. Come se ciò non bastasse, i candidati devono portare con sé anche un set di armi da volo. Un mucchio di rottami di ferro che aveva generosamente prestato ai terroristi durante l'episodio precedente, ma che ora all'improvviso li rivuole con urgenza.

Ma la grande sorpresa deve ancora arrivare. Alla fine del programma, quando tutti i cowboy e gli indiani tornano al campo base, sani e salvi, si scopre che in realtà c'è un orsacchiotto nascosto sotto la ruvida patina di Fly. Colpisce con il pugno di ferro chiunque si avvicini anche lontanamente al suo petto. Un finale che nessuno si aspettava davvero.

Chi ha fatto la più grande impressione?

I cinque sopravvissuti fecero impressione. Solo perché erano rimasti così calmi di fronte al costante bullismo di Flay. Non sarebbe classificata come leadership tossica? Ma se dovessimo tirare fuori un'anomalia, è Golan. Non molto tempo fa, Flay lo conosceva come una lumaca, ma in questo episodio è la persona che si assicura che l'intera squadra raggiunga in tempo il pilota dell'elicottero che ha problemi di parcheggio.

Ci sono state vittime?

Non c'è stato quasi nessun gioco e la partita è finita per Kat Burstlap. Dall'inizio della missione, l'aura di invincibilità ha perso sempre più splendore. All'inizio sembrava soggetta al mal di mare, poi soffrì di malattia del sonno e dopo una notte di interrogatori si scoprì che non riusciva più a camminare bene. Fortunatamente, Fly ha mostrato un po' di compassione nel rettilineo finale. Fu concessa un'ora di sonno, che si rivelò più che sufficiente affinché il rampollo della gloriosa famiglia Burstlab resuscitasse dalla morte.

READ  Il settore culturale è grato per il nuovo relax: “Convinti di poter rendere il sito del nostro festival un luogo sicuro” | Il coronavirus si sta diffondendo