QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’algoritmo può diagnosticare malattie degli occhi accecanti indipendentemente dalla razza

La malattia dell’occhio del glaucoma è la principale causa di cecità irreversibile in tutto il mondo. Il trattamento precoce spesso impedisce questo, ma è difficile da diagnosticare. Nei Paesi Bassi, la diagnosi corretta viene fatta in tempo solo nella metà dei casi e questa percentuale è molto più bassa in molti altri paesi.

Diagnosi migliore del 35%.

Tre anni fa, Hans Lemij (specialista del glaucoma presso Het Oogziekenhuis Rotterdam) e Koen Vermeer (ex direttore e ora consulente presso il Rotterdam Eye Institute) hanno avviato un piano per utilizzare l’intelligenza artificiale per rilevare il glaucoma. Questo è stato ora raggiunto. L’attuale versione dell’algoritmo può diagnosticare il glaucoma meglio del 35%. Ciò significa che i non specialisti possono farlo proprio come i medici specializzati nel trattamento del glaucoma. Questo potrebbe avere un enorme impatto in tutto il mondo.

La razza non ha importanza

L’algoritmo alimenta le immagini di oltre centomila occhi. Gli scienziati hanno utilizzato un mix rappresentativo di razze per questo. Di conseguenza, l’applicazione AI funziona bene con tutti i pazienti, indipendentemente dalla loro origine. È stato riscontrato che un algoritmo simile precedentemente creato in Cina funziona bene solo per gli occhi cinesi.

Foto dell’oculista

Il team di ricerca prevede che l’algoritmo migliorerà notevolmente la diagnosi precoce e il trattamento del glaucoma. In futuro, ad esempio, un oftalmologo può scattare una foto dell’occhio e quindi entro pochi minuti un computer indicherà se è presente una temuta malattia dell’occhio.

READ  Israele si prepara a vaccinare i bambini a partire dai 5 anni