QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’intelligenza artificiale sbaglia: diecimila passi sono sacri

L’intelligenza artificiale sbaglia: diecimila passi sono sacri

salute23 luglio ’23, 16:04autore: Diaspro Dames

Nella sezione “Q&AI” in cui viene posta una domanda AI, l’obiettivo dei diecimila passi è, secondo il chatbot, “nient’altro che un’abile manovra di marketing” e può superare i diecimila passi. “Non è affatto vero”, afferma il neuropsicologo clinico Eric Scherder della VU University Amsterdam.

“Ogni passo conta”, continua Sherder. Se guardi l’intera curva da zero a diecimila passi, noterai anche che stai guadagnando salute di duemila passi. Anche a mille passi. Dopo quei 10.000 passi, secondo Scherder, non c’era quasi più guadagno.

I benefici per la salute iniziano molto presto

Eric Scherder, professore di neuropsicologia clinica

Con il guadagno bisogna pensare a una migliore condizione cardiovascolare, ma anche a una maggiore sensibilità all’insulina. E lo vuoi anche tu, perché più sei sensibile all’insulina, minore è il rischio di obesità, sovrappeso, diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari. Questo guadagno inizia molto presto e man mano che ti avvicini alla soglia dei 10.000 passi diventa sempre più forte, afferma il professore.

Leggi anche | L’IA ha ragione: non esiste un numero perfetto di partiti in una democrazia parlamentare

Tuttavia, Sherder riconosce che per molte persone 10.000 passi al giorno sono troppo ambiziosi. Ha fissato l’obiettivo per queste persone di camminare il più possibile, notando i benefici per la salute che si verificano anche con 2.000 passi. “Ma”, dice Scherder, “per 10.000 è fantastico.”

pandemia

Dopo la pandemia di Corona, mentre le persone indossavano in massa scarpe da passeggio, l’importanza di camminare è passata in secondo piano. E secondo Sherder, anche il lavoro da casa ha un ruolo.

Ommetje di Hersenstichting è stato un enorme successo. Eppure, ma non come durante la pandemia. In termini netti, l’epidemia ha prodotto poco, perché le persone erano in casa. Sfortunatamente, non è che di conseguenza abbiamo effettivamente cambiato il nostro stile di vita.

“Ogni passo conta”, continua Sherder. Se guardi l’intera curva da zero a diecimila passi, noterai anche che stai guadagnando salute di duemila passi. Anche a mille passi. Dopo quei 10.000 passi, secondo Scherder, non c’era quasi più guadagno. (unsplash)
READ  Dopo l'India, ora anche le organizzazioni umanitarie mettono in guardia sulla situazione di Corona nell'Africa subsahariana