QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L'Italia ha firmato un accordo con l'Albania per accogliere i profughi salvati in mare

L'Italia ha firmato un accordo con l'Albania per accogliere i profughi salvati in mare

Il primo ministro albanese Edi Rami con il primo ministro italiano Giorgia Meloni a Roma.Foto di Roberto Monalto/AP

Inizialmente si trattava di circa 3.000 passeggeri dei traghetti, ma il primo ministro italiano Giorgia Meloni spera che alla fine arrivino a 36.000 all'anno. Lunedì Meloni ha annunciato un accordo sulla migrazione con il suo omologo albanese, Edi Rama, di cui i centri di accoglienza albanesi costituiscono una parte fondamentale. Non hanno raggiunto la terraferma italiana ma sono stati salvati in mare dalla Guardia Costiera italiana.

Vengono immediatamente portati in Albania, dove devono attendere la procedura di asilo. Le persone vulnerabili salvate in mare, minori o donne incinte, 'solitamente' vanno in Italia. Anche i rifugiati salvati dal mare dalle ONG non sono coperti da questo accordo.

L'estrema destra Meloni ha vinto le elezioni italiane dello scorso anno promettendo, tra le altre cose, di ridurre l'immigrazione in Italia. Finora non ci è riuscita. Solo quest’anno sono arrivati ​​in Italia 145mila migranti, quarantamila in più rispetto allo scorso anno.

Entrambi i centri nel nord-ovest dell’Albania apriranno nella primavera del prossimo anno. Non è chiaro se l’Italia compenserà finanziariamente l’Albania per l’alloggio. Il primo colloquio tra la Meloni e Rama è avvenuto ad agosto. “L'immigrazione clandestina di massa è un fenomeno che nessun paese dell'UE può risolvere da solo, e la cooperazione tra i paesi dell'UE è cruciale”, dice Meloni a proposito degli accordi con l'Albania.

buoni amici

L’Albania è nota per non essere membro dell’Unione Europea. Il paese vuole diventarlo e sta negoziando per aderire all’Unione Europea. L’aiuto sembra essere soprattutto un tentativo di rafforzare questa volontà: la Meloni si è impegnata a fare tutto il possibile per sostenere l’adesione dell’Albania all’UE. “L'Albania si presenta nuovamente come un Paese amico, anche se non è uno Stato membro, si comporta come tale”, ha detto Meloni.

Italia e Albania hanno buoni rapporti. Secondo le statistiche della Banca Mondiale, almeno il 42% del commercio albanese all’estero avviene con l’Italia. L’Italia è quindi un partner commerciale molto importante. Secondo Meloni, i paesi lavorano da tempo in stretta collaborazione per combattere l'immigrazione “illegale”.

Quando l'Albania era ancora un paese comunista isolato, Roy 1 era uno dei pochi canali che gli albanesi potevano ricevere. Quindi il calcio italiano è ancora popolare in Albania. La popolazione albanese di 2,8 milioni di abitanti ha una minoranza italiana di circa ventimila persone. In Italia, invece, vivono circa quattro milioni di persone di origine albanese, prevalentemente nel sud del Paese.

Secondo il primo ministro albanese Rami non avrebbe potuto concludere l'accordo con nessun altro paese. “Quando l'Italia chiama, noi rispondiamo sempre”, ha detto Rami. “Allora è nostro dovere dare una mano.”

READ  L’Italia si unisce alle navi di soccorso