QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’ospedale sta puntando il dito sul fatto che il nuovo focolaio di Corona non si verificherà – DordtCentraal

DORDRECHT – Lo scorso fine settimana, il ministro della Salute, del Welfare e dello Sport Kuipers ha annunciato che a tutti i maggiori di 12 anni sarebbe stata data l’opportunità di ricevere una dose ripetuta contro Corona a partire da metà settembre. Questa decisione è stata presa su consiglio dell’Outbreak Management Team (OMT). Secondo OMT, ripetere lo scatto è necessario per assicurarci di rimanere protetti come adesso contro gravi malattie e morte per corona.

Gli esperti del CDC si aspettano una nuova ondata di infezioni questo autunno. Credono che ci sia un’alta probabilità che emergano uno o più nuovi tipi di coronavirus. C’è anche l’effetto stagionale: con il freddo trascorriamo più tempo al chiuso, il che rende più facile infettarci a vicenda. Infine, l’efficacia dei precedenti colpi Corona è diminuita. Non si sa ancora esattamente quali vaccini saranno disponibili questo autunno. Potrebbero essere approvati nuovi vaccini che forniscono una migliore protezione contro le ultime forme di corona.

Modalità ASz

Secondo un portavoce dell’Albert Schweitzer Hospital, Frank van den Elsen, ASz non ha ancora un quadro chiaro di cosa aspettarsi questo autunno. È già stato previsto un picco nel numero di pazienti affetti da corona ricoverati per questa estate, ma non l’abbiamo avuto così forte. Nelle ultime settimane ci sono sempre stati dai dieci ai venti pazienti con coronavirus in ospedale, di cui circa la metà è stata ricoverata in ospedale a causa del corona; L’altra metà è stata infettata dal corona, ma è stato ricoverato in un altro caso”.

Carenza di personale

L’ospedale è ancora a corto di personale. Van den Elsen: “Ciò è in parte dovuto all’assenteismo (in parte corona) tra i reparti di cura, così come alle ferie. Di conseguenza, attualmente possiamo utilizzare alcune dozzine di letti. Il flusso di pazienti, che possono lasciare l’ospedale ma il bisogno di cure successive sta rallentando. A volte perché le case di cura e l’assistenza domiciliare sono ristrette nella loro professione. Quindi il paziente rimane con noi per molto tempo. “

READ  UMCG neemt deel aan study naar effect leefstijlprogramma op hersengezondheid

chiudere

Continua: “Allo stesso tempo, il centro è stato molto impegnato per diverse settimane con pazienti con una varietà di problemi di salute. Sfortunatamente, la pressione sul pronto soccorso (A&E) a volte è preoccupante. Quindi, è difficile trasferire i pazienti in un letto della nostra clinica. L’altro è che dobbiamo interrompere il flusso al pronto soccorso per un po’, altrimenti sarà interrotto. In tal caso, le ambulanze si trasferiranno in un altro ospedale, a condizione che sia sicuro per il paziente”.

Operazioni in coda ancora

“A causa di tutte queste circostanze, i superamenti non stanno andando così velocemente come vorremmo. Ci sono ancora diverse centinaia di operazioni da recuperare; operazioni che sarebbero state fatte molto tempo fa senza Corona. Quest’estate, a volte dobbiamo annullare le operazioni all’ultimo minuto, perché no C’è un letto disponibile, questo è molto stressante per i pazienti coinvolti.

Incrociamo le dita perché la ghirlanda stia lontana

“Quindi è una buona idea incrociare le dita sul fatto che in termini di corona rimarrà tranquillo per un po’ con le registrazioni. Siamo il più preparati possibile per qualsiasi aumento dei numeri. Se i numeri di corona aumenteranno, istituiremo nuovamente una sezione per COVID e , se necessario, schierare anche i pazienti nell’area Ora abbiamo esperienza con una rapida trasformazione, ma lo facciamo solo quando si verifica davvero il picco”.