QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Migliaia di tedeschi protestano contro le nuove misure Corona e la “luce di blocco” fuori dal paese

Migliaia di persone sono scese in piazza lunedì in tutta la Germania per protestare contro misure più severe per prevenire la diffusione del coronavirus.




Il numero di casi di coronavirus è aumentato rapidamente in Germania nelle ultime settimane. Per questo interviene il governo. Da martedì la dimensione massima del gruppo sarà ridotta a dieci persone, e le persone non immuni dovranno risultare negative in più luoghi, come il treno, e i locali notturni e le discoteche sono chiusi. Inoltre, potrebbe esserci l’obbligo di vaccinare nello stato.

Una protesta a Bautzen, in Sassonia, ha portato a scontri tra polizia e manifestanti. Sassi e petardi sono stati lanciati contro gli agenti di polizia. I media locali hanno riferito che un certo numero di agenti di polizia è rimasto ferito. La polizia ha detto che diverse persone sono state arrestate e identificate.

Dimostrazione a Magdeburgo, Sassonia-Anhalt. © Klaus Dietmar Gabert / dpa-Zentra

Nel nordest di Schwerin, circa 2.700 persone hanno partecipato alla protesta contro la proposta di rendere obbligatoria la vaccinazione. Questo nonostante il freddo e le strade sdrucciolevoli, secondo la polizia. In migliaia hanno protestato anche a Rostock.

La polizia ha detto che circa 3.000 persone hanno manifestato nel centro di Magdeburgo. Ad Halle c’erano ancora 1.500 manifestanti. Proteste sono scoppiate anche in altre città della Sassonia-Anhalt.

Ci sono state anche manifestazioni nello stato della Turingia, con circa 2.000 partecipanti a Gera e circa 1.300 ad Altenburg. Ci sono stati raduni e marce più grandi a Stadtilm, Hermsdorf, Saalfeld e Eisenach.

In Assia, 1.000 persone hanno preso parte alle proteste a Saarbrücken e Fulda. Ci sono state proteste anche in altre città dello stato.

Protesta a Mannheim, Baden-Württemberg.

Protesta a Mannheim, Baden-Württemberg. © Rene Pribe / dpa

READ  Sequestro e ferimento di un conducente dopo l'inizio di un violento inseguimento nel nostro Paese | All'estero