QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Pronto il budget fiammingo: “Basta con i costosi controlli sui servizi”

Il bilancio fiammingo per il prossimo anno è pronto. I ministri hanno raggiunto un accordo ieri sera. Questo è ciò che dice il primo ministro Jambon.

Il governo fiammingo ha raggiunto un accordo sul bilancio. Lo ha annunciato via Twitter il primo ministro Jan Jambon.

Il deficit per il prossimo anno è inferiore alle attese. All’inizio dei colloqui erano previsti ancora 2 miliardi di euro. Secondo gli ultimi calcoli, questo importo è sceso a 1,8 miliardi di euro, secondo i negoziatori. L’inflazione elevata in particolare favorisce il governo.

All’inizio della discussione, la N-VA voleva eliminare la metà del deficit entro il 2024. A tal fine, il partito ha suggerito di non offrire bonus di lavoro precedentemente approvati per salari più bassi.

Controlli di servizio invariati

Secondo le prime informazioni, la retribuzione per il lavoro (sia per i dipendenti che per i lavoratori autonomi) rimarrà in vigore come previsto. Ciò significa che i salariati più bassi ricevono un sussidio fiscale mensile di 50 euro.

Il prezzo dei buoni di servizio non sarà influenzato e la detrazione fiscale non sarà interessata, come previsto. È stata CD&V a insistere principalmente su una soluzione sostenibile per il segmento dei voucher di servizio. Lotta con margini finanziari molto piccoli. Data la notevole sfida finanziaria, i soldi extra non proverranno da sussidi aggiuntivi, ma si prenderà in considerazione l’aumento del prezzo di un assegno di servizio o la riduzione della detrazione fiscale per tali assegni.

READ  I pazienti con malattie a lungo termine riceveranno presto il 2,5 per cento del loro beneficio.

Lunedì il governo fornirà tutti i dettagli in una dichiarazione di settembre in Parlamento. Va chiarito dove il governo taglierà il coltello.