QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Retie saluta Juul Kabas: “Ci mancherai tanto Juul, papà, nonno. Grazie di tutto!” (Reti)

la pittura. Juul Kabas (77), il creatore di ambienti di Kempen che non vuole più cantare la sua seconda canzone più grande

La famiglia, gli amici, i colleghi, i fan e diverse centinaia di Retienaren hanno invitato la loro squadra di Juul Kabas martedì. Il famoso cantante dei Kempin è morto improvvisamente il 18 luglio all’età di 77 anni. Le tradizionali cerimonie funebri si intrecciavano con la sua musica. L’urna è stata portata sulle note di “Lo chiamano Juul Kabas” e quando hanno lasciato la chiesa tutti hanno versato una lacrima durante “Van Retie zennik”, l’inno di tutti i Retienaren.

Durante il servizio, Julien Deckx è stato elogiato come cantante e come essere umano. “La vita era una grande festa di Juul. Abbiamo dovuto ridere ogni giorno. Il suo amore per la musica era grande, ma la pupilla dei suoi occhi Annie, B, Bart, Jules e Lynne è ancora più grande. Ci mancherai così tanto Jules , Papà, Nonno. Grazie di tutto!”

Il vaso è stato portato all’esterno sulle note di “Van Retie zennik”. © Bert de Deakin

Il fratello Mark Dix ha letto alcuni dei feedback ricevuti da altri artisti. “Juul ha reso felici migliaia di persone con le sue canzoni e il suo grande sorriso. Era una fonte di gioia, un ragazzo affascinante e ottimista”. In chiusura, Marc Deckx ha chiesto un grande applauso per Juul. E ce l’ha fatta, seguita da una standing ovation.

Il fratello Mark (a sinistra) ha letto una selezione delle reazioni di altri artisti.

Il fratello Mark (a sinistra) ha letto una selezione delle reazioni di altri artisti. © Bert de Deakin

mio caro collega

Per il funerale di Jules Capas, alcuni colleghi come Luke Calas, Connie Neves, Joe con un banjo e Mischa Mara sono andati da Reti in persona. “Jule era una collega molto cara e amichevole”, dice Connie Neves. “Ho lavorato molto con lui e ha assistito spesso ai miei spettacoli. Nel 2007 Juul era presente anche all’inaugurazione della statua di mio fratello. Questo crea naturalmente un legame emotivo. Sono venuto al funerale appositamente per sostenere Annie e i bambini. Sono andato attraverso la stessa cosa quarant’anni fa, e mi ha dato Il supporto che ho ricevuto dopo è una calda sensazione.

Diverse centinaia di Retienaren hanno seguito il funerale su un grande schermo.

Diverse centinaia di Retienaren hanno seguito il funerale su un grande schermo. © Bert de Deakin

“E’ stato un bell’addio”, aggiunge Micah Fun. Quello che è stato detto è stato un bel schizzo di Juul, com’era in realtà. Juul non è mai stato fastidioso, mai fastidioso. Era sempre contento e di buon umore. Raccontava sempre anche una barzelletta, alcune meglio di altre. Ma Juul aveva due personalità come cantante.Le sue canzoni più famose sono di genere leggero, ma ha anche svolto un lavoro molto bello e serio.

Merry Micah e Connie Neves sono venute a salutare la loro cara collega.

Merry Micah e Connie Neves sono venute a salutare la loro cara collega. © Bert de Deakin

Oltre a familiari, amici e colleghi, martedì centinaia di fan e retinarian hanno detto addio ai loro “joule”. “Jules era una farsa per Retie”, dice Gert van Gompel. “Insieme a Julien Cools nello sport, ha creato un grande campionato nel comune. Lo ha fatto ovviamente attraverso le sue canzoni che giovani e meno giovani conoscono Retie, ma anche attraverso la sua amicizia. Mentre era in servizio, Julien era ben descritto e le sue canzoni ha fornito alcuni momenti emotivi”.

“Mi sono sempre imbattuto in Juul mentre pedalavo a Postel”, rivela Rudi Van Herk di Oud-Turnhout. “Era un bravo ragazzo e lo salutava sempre. Ecco perché volevo venire a salutarlo. Sinceramente la festa è stata fantastica. Il grande schermo mi ha fatto sentire come se fossi lì in chiesa, ma forse festeggiare fuori era meglio che dentro.”

Geert van Gompel è venuto anche a salutare Jules Cabas, polena di Rete.

Geert van Gompel è venuto anche a salutare Jules Cabas, polena di Rete. © Bert de Deakin

A piedi o in bicicletta

Molti Reti hanno assistito al funerale a piedi o in bicicletta e molti hanno portato con sé una sedia. “Eravamo, come eravamo, in prima fila”, hanno detto Marilyn e Marilyn, che hanno seguito il servizio fianco a fianco sul grande schermo. “Da vero Retienaren non vogliamo certo farci mancare nulla. Jules ha avuto un bellissimo addio, ma soprattutto un addio molto emozionante”.

Anche Mark e Martin hanno versato una lacrima. “Eravamo vicini di casa per Jules e Annie prima che si trasferissero al centro. Li vedevamo ogni settimana. Soprattutto il sorriso di Jules sarà con noi per sempre. Ha portato il sole con sé quando l’ho visto. Onestamente, eravamo aspettavo più persone al suo funerale, ma Jules ha ricevuto un gentile addio”.

Annelies Fredericks

Martine, Marilyn e Marilyn hanno seguito il funerale dalla prima elementare.

Martine, Marilyn e Marilyn hanno seguito il funerale dalla prima elementare. © Bert de Deakin

Leggi anche. Denuncia i vicini. Reti rimane orfano per Juul Kabas: “È strano rendersi conto che non tornerà”

© Bert de Deakin

© Bert de Deakin

© Bert de Deakin

READ  Nessun litigio, nessuna grande riconciliazione: i principi William e Harry...