QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Risultati clinici, funzionali e mentali di COVID-19 nei pazienti sottoposti a trapianto di rene

I pazienti che hanno subito un trapianto di rene attivo e che sono sopravvissuti al COVID-19 mostrano spesso un buon recupero 3 mesi dopo la diagnosi. I risultati sono stati meno favorevoli solo per i pazienti ricoverati in terapia intensiva (ICU) nella fase acuta di COVID-19.

Sebbene studi precedenti abbiano esaminato la sopravvivenza a breve termine dopo COVID-19, poco si sa sugli esiti a lungo termine nei pazienti con trapianto di rene. Così i ricercatori del database COVID-19 della European Kidney Association (ERACODA) hanno esaminato, oltre ai risultati clinici, lo stato funzionale e mentale di questi pazienti 3 mesi dopo la diagnosi di COVID-19.

Sono stati analizzati i dati di 912 pazienti trapiantati di rene (mediana 56,7 anni) che hanno contratto il COVID-19 tra febbraio 2020 e gennaio 2021 provenienti da diversi paesi, principalmente europei. Di questi, il 26,4% non è stato ricoverato in ospedale, il 57,5% è stato ricoverato ma non ricoverato in terapia intensiva e il 16,1% ha richiesto il ricovero in terapia intensiva. Dopo 3 mesi, rispettivamente il 98,8%, l’84,2% e il 49,0% dei pazienti erano vivi in ​​questi gruppi. Il fallimento del trapianto si è verificato nell’1,8% di tutti i pazienti, ma tra quelli ammessi per IC questo era del 10,6%. Il rigetto acuto era molto raro (0,8% in totale e 2,1% con IC accettato).

Secondo il nefrologo curante, l’83,3% di coloro che sono ancora in vita hanno recuperato lo stato di salute funzionale pre-COVID-19 dopo 3 mesi. Per la salute mentale, questa percentuale era del 94,4%. Per i pazienti che non presentavano (ancora) questa condizione, il medico prevedeva che il recupero si sarebbe verificato entro l’anno successivo per il 79,6% (funzionale) e l’80,0% (mentale). L’assorbimento di IC è stato associato a una minore possibilità di recupero.

READ  Il presidente Biden Joe vuole porre fine all'epidemia di HIV negli Stati Uniti entro il 2030

fonte:
Duivenvoorden R, Vart P, Noordzij M, et al. Esiti clinici, funzionali e di salute mentale dei trapiantati di rene 3 Mo dopo la diagnosi di COVID-19. Impianto 2022; 106: 1012-23.