QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Sei già un ETF Bitcoin (BTC) domani? Gli adulti parlano e altre novità questa settimana! » Insider cripto

È stata un’altra bellissima settimana per Bitcoin (BTC)! Il prezzo è tornato sopra i $ 60.000 e sembra che ciò sia dovuto principalmente alle buone notizie sull’approvazione del Bitcoin statunitense Fondi negoziati in borsa (ETF). Ma ovviamente c’era di più. In questo articolo troverai una panoramica delle notizie più importanti sulle criptovalute rilasciate questa settimana.

L’ETF Bitcoin potrebbe raggiungere il mercato domani

Secondo una fonte anonima Bloomberg L’ETF Bitcoin statunitense sarà finalmente approvato la prossima settimana. Oltre alla fonte anonima, ci sono stati alcuni altri segnali che rendono abbastanza certo che ciò accadrà davvero, come un tweet della Securities and Exchange Commission (SEC). Questa notizia ha fornito una spinta positiva al prezzo di Bitcoin, che da allora è stato scambiato sopra i $ 60.000. Vuoi saperne di più sugli ETF? Leggi qui un bell’articolo di Kasper che spiega l’ETF Bitcoin in linguaggio jip-and-janneke.

Gli anziani parlano di Bitcoin

Inoltre, questa settimana abbiamo visto una serie di messaggi di CEO di grandi gestori patrimoniali e banche che parlavano di bitcoin e criptovaluta. Alcuni sono meno positivi di altri, come il CEO di JPMorgan. Descrive bitcoin come senza valore, Anche se fa notare che i suoi clienti la pensano diversamente.

Da parte sua, il capo di BlackRock, il più grande asset manager del mondo, ha affermato di non saperne ancora abbastanza sulle criptovalute, ma pensa di sì. Ci sono enormi opportunità per criptovalute e blockchain. Il suo collega, il CEO di Fidelity Jurrien Timmer, è molto più fiducioso. vedi bitcoin a un prezzo di $ 100.000 entro il 2023. Infine, anche il CEO Morgan Stanley è risultato positivo. “Non credo che la criptovaluta sia mainstream e non credo che scomparirà”. ha detto James Gorman.

READ  “Biliardi da investire in infrastrutture” - D-Standard

Gli Stati Uniti prendono il controllo del principale paese minerario di bitcoin al mondo dalla Cina

Indice di consumo di elettricità di De Cambridge Bitcoin (CBEBI) Aggiorna il suo sito questa settimana Con nuovi numeri in giro Estrazione di bitcoin. Ciò indica che la Cina non è più un hotspot minerario. Gli Stati Uniti rappresentano il 35% di tutta la potenza di calcolo sulla rete Bitcoin e ora generano il 35%. Il senatore del Texas vede un’opportunità per il suo stato, In parte per accelerare la transizione verso l’energia verde.