QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Stagnante mercato delle pere, Italia gremita

L’Interpera non è ancora un frutto prognostico con una previsione di raccolta adeguata, ma l’istituto di ricerca tedesco AMI ha già annunciato che sarà una stagione di pere difficile con una grande produzione in Europa. In questo contesto di aumento della produzione, il consumo di pere continua a diminuire e le esportazioni verso l’Europa orientale continuano a diminuire. Conosciamo da anni i boicottaggi russi, con un divieto ristretto alla Bielorussia quest’anno.

I territori d’oltremare esportano meno in Europa – e l’Italia sta perdendo territorio – anche se il mercato europeo delle pere potrebbe trovarsi in equilibrio. Un termine migliore per le condizioni di mercato è la stagnazione.

Il mercato delle pere ha bisogno di entusiasmo

Sembra che il mercato sia un po’ introverso. L’analista di Rabobank Cindy van Rijswick ha mostrato come i fornitori di burro si organizzano a livello internazionale. Creano molta pubblicità per un prodotto molto piccolo. Per le pere, van Rijswik dice che si può creare qualcosa con entusiasmo. Altrimenti, il film si concentrerà maggiormente sui frutti vecchi, cioè i frutti per i gruppi target più anziani.

Prezzi al dettaglio consigliati per le parti di vendita unite

In ogni caso, l’innovazione è arrivata da parte italiana. Una raccolta di vendite di pere a 25 feste di vendita di pere italiane creerà quell’eccitazione. Con un cluster di 10.000 ettari, Unabera può davvero migliorare il mercato della regione Emilia-Romagna in crescita. Il marchio regionale, insieme all’aumento degli standard di qualità e al controllo dei prezzi, dovrebbe fermare il declino della coltivazione. Alessandro Zampagna ha mostrato che l’agenzia di Interprea offre prezzi settimanali consigliati a 25 feste. È riconosciuta e sanzionata come associazione di organizzazioni di produttori. Unapera può monitorare le vendite dei membri attraverso un programma software.

READ  È così bello aprire deliziosi prodotti alimentari dall'Italia

Il primo anno, il 2021, è stato caratterizzato da una forte contrazione della produzione. Quest’anno dovrebbe essere un vero banco di prova per Unapera poiché la produzione torna al valore medio. I danni di una calda estate molto secca sono ancora da vedere.

Imparare dagli italiani

Van Rijswik dubita che il modello Unapera possa servire da esempio per i Paesi Bassi. La coltivazione olandese è troppo frammentata, pensa. Tuttavia, Unabera ha abbastanza materie per i Paesi Bassi, come un certificato per la designazione europea protetta di Pierre o l’Emilia-Romagna. L’adozione di questi contratti a prezzo fisso da parte dei supermercati è anche una lezione per le società di vendita al dettaglio olandesi.