QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un esperto militare teme che le linee ucraine non reggeranno: “L’esplosione interna è imminente” |  Guerra Ucraina-Russia

Un esperto militare teme che le linee ucraine non reggeranno: “L’esplosione interna è imminente” | Guerra Ucraina-Russia

Da due anni in Europa infuria un’altra guerra. La fine non è ancora in vista. La rivista svizzera Blick esamina la situazione attuale in collaborazione con lo specialista della difesa Ralph D. Thiel del centro di ricerca tedesco ISPSW. Dipinge un quadro desolante della linea del fronte e teme che le linee ucraine non reggeranno. Anche il tenente colonnello Tom Simmons tiene conto dello “scenario più grave” in cui le linee difensive ucraine cederanno, ma a suo parere non è lo scenario più probabile.

L’Ucraina non è soggetta solo alla pressione terrestre, marittima e atmosferica, ma anche politicamente e socialmente. Inoltre, il Paese deve anche resistere agli attacchi informatici, afferma Thiel, esperto militare dell’ISPSW (Institute für Strategik-Sicherheits- und Wirtschaftsberatung).

La carenza di forniture di armi e l’economia di guerra in continua crescita della Russia minacciano di rompere le linee ucraine. C’è addirittura il rischio di un collasso interno”. Lo scorso fine settimana, le forze ucraine sono state costrette a ritirarsi rapidamente da Avdiivka, e l’esercito ucraino è sotto forte pressione altrove.

Aspetto. L'esercito russo mostra le foto della cattura completa di Avdiivka

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha confermato lunedì che la situazione nelle aree in cui sono di stanza le forze russe in Ucraina è “molto difficile”.

“Ora c’è una situazione molto difficile in diverse parti della linea del fronte, che è esattamente dove le forze russe hanno concentrato le loro massime riserve”, ha detto Zelenskyj nel suo discorso video quotidiano. Il presidente aveva appena visitato il fronte nel nord-est.

Lui ha indicato la mancanza di ulteriori aiuti da parte degli alleati occidentali come la ragione principale delle difficoltà dell'Ucraina sul fronte. Ha aggiunto: “I russi stanno traendo vantaggio dal ritardare gli aiuti all'Ucraina e questa è una questione molto delicata. Abbiamo bisogno di più artiglieria, armi antiaeree e armi a lungo raggio”.

READ  Aspetto. Adam spinge la toilette dove si nasconde il fuggitivo: 'Puzzava davvero e si sentiva sbattere' | strano

“È il turno della Russia”

Il tenente colonnello belga Tom Simons considera lo “scenario più pericoloso” in cui le linee difensive ucraine cederanno, ma a suo avviso non è lo scenario più probabile.

“La Russia è attualmente in testa e sta guadagnando terreno, mentre l'Ucraina è in difficoltà. L'Ucraina ha sempre ricevuto un'infusione di aiuti occidentali, ma quell'infusione ora è stagnante”, ha detto Simons in un'intervista al quotidiano Belga. “L'Ucraina dovrebbe sfruttare il 2024 per riorganizzare, riarmare e creare nuove unità attraverso la mobilitazione”.


La Russia ottiene un vantaggio interno dalle vittorie piuttosto che dal successo operativo. Entrambe le parti in conflitto non sono in grado di ottenere una vittoria operativa maggiore.

Come Simones si aspettava, lo scorso fine settimana i russi sono riusciti a catturare la città di Avdiivka, nell’Ucraina orientale, dopo il ritiro delle forze ucraine. “Ma potrebbe finire qui. Ciò non significa che i russi si troveranno improvvisamente a Kramatorsk (città dell'Ucraina orientale a circa 68 chilometri a nord di Avdiivka, ndr)”.

Un veicolo militare russo nella distrutta città ucraina di Avdiivka. ©via Reuters

“I russi sono più numerosi e senza armi di quanto pensassero molti analisti. Hanno vecchie macchine riparate, ma sono lì e continuano ad arrivare”, dice Simons. Il tenente colonnello sottolinea che non ha molto senso deridere o sminuire l'esercito russo. Ha aggiunto: “Ciò ha un impatto negativo sul sostegno fornito all’Ucraina. “Allora non sembra così urgente, quando lo è davvero.”

READ  Aspetto. Un soldato russo si rammarica delle perdite nella città ucraina di Avdiivka: “Ne sono rimasti solo 14” | Guerra Ucraina-Russia

Simons afferma che il 2024 sarà un anno difensivo per l’Ucraina, poiché dovrà prendersi il tempo necessario per ricostruire il proprio esercito, mobilitare nuove forze ed equipaggiare l’esercito nel miglior modo possibile. Non si prevede che quest’anno l’Ucraina sarà in grado di lanciare un grande attacco.

Dopo la caduta di Avdiivka: si può ancora fermare la Russia? Qual è l'obiettivo finale di Putin? Che ne dici di più armi? Otto domande di Roger Howson (+)

Putin afferma in un'intervista che la guerra è “una questione di vita o di morte”.

Aspetto. Zelenskyj definisce la situazione al fronte “molto difficile”