QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Uso del CVRM: differenze tra uomini e donne | novità in farmacia

Le farmacie pubbliche hanno dispensato farmaci per prevenire le malattie cardiovascolari a 4,1 milioni di persone nel 2021. L’uso di alcuni gruppi di farmaci differiva tra uomini e donne. Questo è ciò che ha scritto la Foundation for Pharmaceutical Key Figures (SFK) in Pharmaceutisch Weekblad.

Gestione del rischio cardiovascolare

La gestione del rischio cardiovascolare (CVRM) si concentra sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari. Il gruppo di farmaci utilizzati per questo scopo non è chiaramente definito. L’SFK considera i seguenti gruppi come farmaci CVRM: anticoagulanti, farmaci per il cuore, farmaci per abbassare il colesterolo e farmaci per la pressione alta. L’ultimo gruppo ha come principali rappresentanti diuretici, beta-bloccanti, calcio-antagonisti e inibitori del RAAS.

La spesa (costi dichiarati dei farmaci più spese di farmacia) per i prodotti CVRM attraverso le farmacie comunitarie è stata di 1,18 miliardi di euro nel 2021. Più di 4,1 milioni di persone hanno ricevuto un prodotto CVRM almeno una volta; Un aumento del 2,6% rispetto al 2020. La maggior parte dei pazienti ha utilizzato diversi tipi di sostanze; Di solito è l’abbassamento del colesterolo, l’abbassamento della pressione sanguigna e/o l’anticoagulante. In media, un paziente ha utilizzato farmaci da 2,5 diversi gruppi di farmaci CVRM.

Dei 4,1 milioni di persone con CVRM, il 51,4% sono donne e il 48,6% sono uomini. Nell’NHG-Standard CVRM per i medici di base, si stima che il rischio di malattie cardiovascolari sia maggiore negli uomini rispetto alle donne. Ci sono anche differenze nell’uso dei farmaci tra uomini e donne. Ad esempio, in media, gli uomini hanno utilizzato diverse combinazioni di farmaci CVRM: 2,7 contro 2,3 per le donne. Guardando il gruppo, le donne hanno utilizzato più diuretici rispetto agli uomini (il 55% degli utilizzatori erano donne), in particolare diuretici contenenti agenti risparmiatori di potassio (71%).

READ  UMC Utrecht sta studiando l'effetto del prednisolone sulla perdita dell'olfatto a lungo termine dopo il corona

Le donne usano anche beta-bloccanti (53%) più spesso, in particolare preparazioni combinate con un diuretico (64%). D’altra parte, gli uomini usano un agente ipocolesterolemizzante più delle donne (56%), in particolare preparazioni combinate con un altro agente ipocolesterolemizzante o un altro agente ipocolesterolemizzante (61%). Gli anticoagulanti sono anche usati più spesso dagli uomini (55%), gli antagonisti della vitamina K, gli inibitori dell’aggregazione piastrinica e gli inibitori diretti della trombina (57%).

Uomini e donne hanno utilizzato agenti diversi da CVRM