QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Vivavoce: Mercedes batte Tesla con la prima auto a mani libere | Comando

Mercedes-Benz è la prima casa automobilistica a ricevere l’autorizzazione dalle Nazioni Unite per la guida su lunghe distanze a mani libere. La rivale Tesla, che da anni prolifera per essere la più antica al mondo delle auto a guida autonoma, è alle spalle.


Nick Schenk


Ultimo aggiornamento:
11:11


fonte:
AD.nl




Dal prossimo anno, a velocità fino a 60 km/h, il conducente potrà guidare a mani libere e fare acquisti online, guardare un film o rispondere alle e-mail sul display centrale. In pratica, il limite di velocità significa che il sistema può essere utilizzato al massimo negli ingorghi o durante i lavori stradali, perché in altre condizioni sei obbligato a guidare più velocemente in autostrada.

svolta

In ogni caso, Mercedes è ora la prima casa automobilistica a ottenere l’approvazione dalle Nazioni Unite per questo cosiddetto “sistema di livello 3” che potrebbe essere definito una svolta. Ciò non significa che il marchio possa portare questa tecnologia su strada in qualsiasi parte del mondo. Ogni paese può decidere individualmente se un conducente può effettivamente togliere le mani dal volante.

In Germania, dove Mercedes svolge un ruolo importante nell’economia, questa autorizzazione è stata ora concessa dal Kraftfahrt-Bundesamt (KBA), l’equivalente tedesco del DIV. Tuttavia, anche in Germania, l’approvazione si applica solo a un numero limitato di tratti autostradali appositamente designati, con una lunghezza totale di 1.391 chilometri.

Tenere le mani lontane dal volante a lungo con il permesso legale: Mercedes otterrà lo scoop il prossimo anno. © Daimler AG

Solo in Classe S e EQS

Nella prima metà del prossimo anno, Mercedes Classe S ed EQS (con Drive Pilot) renderanno tecnicamente fattibile questa forma di guida autonoma. A proposito, ci sono già molte auto, anche di altre marche, che possono guidare in gran parte in autonomia in autostrada.

Ma finora a nessun marchio è stato permesso di togliere le mani dal manubrio per lunghi periodi di tempo. Ecco perché la sirena di avviso di solito suona nell’auto o il sistema si spegne automaticamente non appena i sensori rilevano, ad esempio, che non c’è una mano sul volante per un minuto.

“ruolo di primo piano”

Marcus Schaefer, membro del consiglio di amministrazione di Mercedes-Benz AG: “Con questo risultato riaffermiamo il nostro lavoro pionieristico nel campo della guida automatizzata. Per la prima volta in 136 anni di storia automobilistica, il veicolo assume i compiti della guida dinamica. a determinate condizioni Siamo anche lieti che con questa approvazione la Germania continui a essere all’avanguardia nella guida automatizzata.

Sono attualmente in corso numerosi test drive con il sistema in Cina e negli Stati Uniti, tra gli altri paesi. La tecnologia sarà introdotta gradualmente in più paesi nei prossimi anni, una volta che il governo nazionale darà l’autorizzazione anche lì.


Ecco come funziona la Mercedes a guida autonoma:

Quando il conducente attiva il pilota automatico, il sistema controlla la velocità e la distanza dal veicolo che lo precede, mantenendo il veicolo nella sua corsia. Vengono presi in considerazione incidenti o malfunzionamenti sulla strada, così come i semafori. Il sistema reagisce e affronta in modo autonomo situazioni di traffico impreviste, ad esempio tramite manovre evasive all’interno della corsia o mediante manovre di frenata.

Il sistema utilizza, tra le altre cose, LiDar (radar laser), telecamere nei finestrini anteriori e posteriori e microfoni. È in grado di rilevare luci blu e segnali acustici dei veicoli di emergenza e include anche un sensore di umidità nei passaruota per misurare le condizioni intorno alla superficie stradale.

Se il conducente non riesce a riprendere il controllo, il sistema frena il veicolo fino all’arresto in modo controllato e con un ritardo adeguato. Allo stesso tempo, vengono attivate le luci di emergenza e quindi vengono allertati i servizi di emergenza. Il sistema inoltre apre automaticamente porte e finestre per facilitare l’accesso ai soccorritori.

colloquio. Dovremmo avere paura dei robot e della tecnologia intelligente? “L’intelligenza artificiale definisce le nostre vite senza che ce ne accorgiamo.” (+)

“Tesla ora vale tutte le altre case automobilistiche messe insieme”: il nostro esperto di borsa sugli investimenti nelle auto elettriche (+)

READ  Proximus annuncia l'aumento dei prezzi per la seconda volta quest'anno: dove costa meno? † denaro contante