QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

100% Retro Festival con Helmut Lotte annullato

Il Festival di musica retrò al 100% di Bobbejaanland di domani, 20 agosto, è stato cancellato. Il giorno prima dell’inizio dell’evento, le persone che hanno acquistato un biglietto hanno ricevuto un’e-mail. “Ho comprato sei biglietti venerdì e tre ore dopo il festival è stato cancellato”.


Laura Lynn era anche sul poster del festival, che è stato cancellato.

Foto: RR

“Nonostante i promettenti risultati delle vendite in vista del 100% Retro Festival nel PopBeijanland, l’attuale situazione economica non può continuare così”, hanno affermato gli organizzatori in una e-mail. “In consultazione con vari partner, è stato deciso di spostare l’evento a domenica 20 agosto 2023. I biglietti rimangono validi per la nuova data”.

Chiamato ieri, il Retro Festival di Bobbejaanland ha già avuto tre edizioni, ma la vendita dei biglietti sembra essere stata deludente quest’anno. Il 15 agosto, la pagina Facebook 100% Retro ha annunciato che tutto sarebbe andato avanti come previsto il 20 agosto.

Festival annullato


Soulsister, un altro nome in cartellone.

Foto: RR

Il festival musicale ha promesso artisti degli anni ’60, ’70 e ’80 e quest’anno ha visto trenta artisti tra cui The Fortunes, The Dinky Toys, Helmut Lotti, Londonbeat, UDO, The Trammps, Frans Bauer, Mama’s Jasje, Johnny Logan, 2 Unlimited e Soul Sister.

Ieri Terra

Ieri Land, il predecessore di 100% Retro, ha avuto brutte carte. È stata avviata una procedura fallimentare contro Entertainment Partners Belgium, la società dietro. Secondo Hugo Foets di Entertainment Partners, è stata presentata un’obiezione e si trattava di un ritardo di pagamento che verrà “corretto”. Foets gestiva l’agenzia di successo King Entertainment – con Clouseau e Natalia nella stalla, tra gli altri – ma che doveva essere abbandonata nel 2015.

Il comune di Bredene ha interrotto la collaborazione con Foets nel 2017 perché i fornitori non sono stati pagati per organizzare il festival estivo Ibiza @ the Beach.

Nel 2019, durante la terza edizione di Saturdayland, che ha attirato 11mila visitatori a Bobbejaanland, non tutto andava bene: le misure contro il caldo promesse lasciavano a desiderare, ci sono state lamentele sui servizi igienico-sanitari che era difficile da trovare e il brano di chiusura Sister Could Sledge può riprodurre solo una canzone di successo a causa di un ritardo nel programma.

All’inizio di luglio di quest’anno è stato annunciato che ieri si sarebbe chiamato 100% Retro Festival.

Anormale

Il direttore artistico Elijah Byers aveva due delle sue stelle sul poster del festival cancellato con Helmut Lottie e Laura Lin: “Anche noi abbiamo solo questa mattina (venerdì mattina, rosso.Ho ricevuto un’e-mail che mi informava che il Retro Festival era stato annullato al 100%. “

Secondo Byers, non è raro che tutto venga cancellato solo il giorno prima dell’inizio del festival. Non pensa che sia possibile e non può garantire che gli stessi artisti torneranno al festival l’anno prossimo.

Recupero

Agnes Tillmans di Maasmechelen è caduta bruscamente quando ha letto l’e-mail sulla cancellazione. Ho comprato sei biglietti per 486 euro venerdì mattina. Tre ore dopo mi informano che il festival è stato cancellato e sono incazzato e rivoglio i miei soldi’, Mort Agnes.

L’organizzatore Hugo Voets risponde: “L’aumento delle sfilate e dei festival gratuiti ci stanno giocando brutti scherzi”. “Non sarebbe redditizio organizzare il festival”.

Ma i biglietti erano ancora esauriti venerdì mattina? ‘Potrebbe essere. Non è stato deciso di posticipare il festival fino a giovedì sera tardi, dopo aver consultato sponsor e partner. Ma quelli con i biglietti possono tenerli per il prossimo anno o riavere i loro soldi, ha promesso Foets.

READ  Sport e auto acrobatiche in pista per registrare la nuova serie Netflix "Utap" ad Anversa (Anversa)