QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Analisi di Carl e Jose: “Questo risuonerà con Pogacar. Aspetta il prossimo anno…” | Un giro delle Fiandre

Le formule di Excel non sono all’altezza. Anche Karl Van der Poel e José de Coeur furono influenzati dalla battaglia del tenore tra Mathieu van der Poel e Tadig Bojacar a Ronde. I due nel commento analizzano e guardano avanti: “Nel prossimo rilascio, guiderà ancora di più Pogacar con il coltello tra i denti”.

Wow, Jose… Sembra che una generazione di piloti sia stata scossa e abbia presentato solo lo spettacolo.

Jose: “Non so cosa sia stato scaricato, ma è fantastico da guardare. Sai qual è il problema? Tutto sembra molto normale. Puoi scrivere in anticipo i tuoi migliori preferiti. Qui i negozi di scommesse falliscono”.

Il modo in cui è fatto è sorprendente.

José: “Certo adesso. Questo risuona ancora, sai. Come un Pogacar che va fuori di testa… Nella prossima versione guiderà di più con il coltello tra i denti. Poi vedrai qualcosa. A proposito , ascoltaci impegnati.. Questo tour è appena terminato e noi stiamo già anticipando il prossimo round.”

Onestamente, non ho mai visto cosa ha fatto Pogacar su un Oude Kwaremont.

All’inizio pensavamo di fare uno sprint con due, ma alla fine siamo stati uno con quattro.

Jose: “Cosa è successo lì? Non abbiamo visto arrivare la Pogacar. Penseresti che ruotasse con Van der Poel, ma negli ultimi 5 km ha cercato di mettere insieme qualcosa”.

“Gli inseguitori sono arrivati ​​a tutta velocità. Maduas gli è persino passato davanti, ma Van der Poel ha continuato in tempo. Pogacar era particolarmente arrabbiato con se stesso in seguito”.

Di conseguenza, ci sono ancora solo due vincitori del Tour che hanno vinto la gara di Ronde. Il passato mostra che le opportunità a volte sono scarse. Anche per il Pogacar.

Jose: “L’abbiamo avuto in passato. Quando Tom Boonen si è incoronato campione del mondo nel 2005, Levere ha detto: ‘Oh, se non accadrà ora, ci vorranno molti anni a venire.'” “Ma non arrivano più momenti simili.”

Van der Poel sembra avere un biglietto per l’opportunità. Quattro volte in diversi anni, con il biglietto corretto due volte.

Jose: “E questo ragazzo non è stato un ciclista da strada a tempo pieno per molto tempo, ehi. In realtà, questo è solo il suo primo anno. E gli altri anni ha continuato a rosicchiare”.

A proposito, per i belgi sarebbe un peccato stancarsi di Van der Poel. Questa performance è stata eccezionale.

José: “Non puoi essere contro di lui. È un olandese che vive in Belgio, con una ragazza belga. (ride) Quanti olandesi sei allora? Van der Poel è fantastico da guardare. Inoltre, è estremamente educato e educato. Beato. Per il ciclismo”.

La presenza del Pogacar rende ancora più bella la vittoria di Van der Poel. E mitigare l’assenza di Van Aert.

José de Quere

Ribadiamolo ancora: Wout van Aert non c’era. Jumbo-Visma non poteva fare a meno di aprire la strada senza di lui.

Jose: “Ah, con la sua Pogacar che dondola le gambe oggi, potrebbe anche aver distrutto Jumbo-Visma. Il post di Wout sarebbe stato molto buono. Onestamente ho fatto quello che ha fatto Pogacar su Oude Kwaremont prima”.

Asgreen si è fatto esplodere cercando di seguire Pogacar? Quindi il piano Quick Step è stato messo in mare?

José: “Penso che Patrick Lefevere abbia già spento la tv. Asgreen è passato? Forse, ma un pilota in buona forma dovrebbe recuperare anche dallo sforzo. E Asgreen aveva già superato Koppenberg”

Infine: quanti punti su 10 per questo round?

Jose: “Ronde è sempre 10 su 10. In questa versione, non potevamo nemmeno dire nell’ultimo chilometro chi vincerebbe, perché prendi quello che è successo negli anni precedenti”.

“Avere una Pogacar rende la vittoria di Van der Poel ancora più bella. Mitiga l’assenza di Van Aert. Un due volte vincitore del Tour può restare qui per un po’. Bello”.

READ  Una relazione di andata e di ritorno che ha richiesto tempo: la storia 100 volte di Romelu Lukaku ai Red Devils | diavoli Rossi