QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Centinaia di migliaia di americani stanno rapidamente ottenendo un colpo in più di corona | All’estero

Centinaia di migliaia di persone negli Stati Uniti hanno ricevuto una terza dose del vaccino Pfizer/BioNTech negli ultimi giorni. Jeff Zentes, il coordinatore del coronavirus della Casa Bianca, ha affermato che almeno 400.000 persone si sono registrate in farmacia per ottenere quei “colpi di spinta” nell’ultimo fine settimana.




Lo scorso fine settimana, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno aperto la strada alla somministrazione diffusa di ulteriori iniezioni di coronavirus. Il servizio sanitario ha raccomandato di somministrare iniezioni di richiamo alle persone di età superiore ai 65 anni, alle persone con determinati problemi di salute e alle persone che lavorano in un ambiente in cui sono a rischio di contrarre il virus.

Gli scienziati negli Stati Uniti sono divisi sull’utilità e la necessità di tale vaccinazione aggiuntiva contro la corona. La vaccinazione aggiuntiva delle persone completamente vaccinate dovrebbe garantire una migliore protezione contro il virus. I critici hanno sostenuto, tra le altre cose, che non è chiaro quanto siano significativi gli effetti a lungo termine del terzo vaccino.

rinforzo

Tuttavia, secondo la Casa Bianca, sono comparsi immediatamente ulteriori colpi di Corona. Oltre alle 400.000 persone che sono state vaccinate, secondo Zients, “quasi un milione” in più ha fissato un appuntamento. Attualmente, i vaccini di richiamo sono disponibili solo per le persone che hanno ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer/BioNTech almeno sei mesi fa.

Lo stato di New York ha dato a quasi 600.000 dipendenti di case di cura e ospedali fino alla mezzanotte di lunedì per una vaccinazione. Ciò ha portato a temere una massiccia carenza di operatori sanitari se diverse migliaia di rifiutanti i vaccini in seguito perdessero il lavoro. L’americano New York Times ha scritto che lo scenario peggiore non sembra essere diventato realtà, dopo che molte persone sono state vaccinate all’ultimo minuto. Una settimana fa, circa 8.000 dipendenti non vaccinati si aggiravano negli ospedali pubblici di New York City. Secondo il quotidiano, lunedì erano ancora 5.000, circa il dieci per cento del totale dei dipendenti.

READ  I talebani hanno invaso Kandahar, anche la capitale della provincia di Uruzgan

Diversi americani di spicco hanno anche ricevuto un colpo di richiamo, tra cui il presidente 78enne Joe Biden. Il democratico ha respinto le critiche secondo cui gli Stati Uniti dovrebbero fornire vaccini ad altri paesi prima che gli americani ricevano una terza dose. “Stiamo davvero aiutando. Stiamo facendo più di tutti gli altri paesi del mondo messi insieme”.

Mentre alcuni americani hanno già avuto un terzo colpo, alcuni degli oltre 328 milioni di residenti negli Stati Uniti non sono mai stati vaccinati. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention, circa 70 milioni di persone possono beneficiare di un vaccino contro la corona.