QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Deventer4live dona 8.000 euro a un kit mobile per la sala di cura

Deventer4live dona 8.000 euro a un kit mobile per la sala di cura

I membri della Fondazione Deventer4life hanno raccolto fondi per la creazione di una sala di cura mobile per i pazienti terminali presso l’ospedale di Deventer attraverso la loro partecipazione a Roparun. L’assegno da 8.000 euro è stato ormai consegnato. Utilizzando un’unità mobile, una stanza d’ospedale, spesso sterile, può essere trasformata in una stanza calda e intima (vivente) per il paziente e i suoi cari durante la fase di morte.

Chi entra nella stanza dell’ospedale, arredata come una stanza di ospizio, sente subito la differenza. Belle sedie, arredi diversi, bellissimi copriletti, bellissimi cuscini, illuminazione adeguata, decorazioni diverse… Non è più una normale stanza d’ospedale, ma una stanza che sembra un soggiorno. Il bello dell’unità è che può essere spostato e quindi può essere utilizzato in qualsiasi stanza di qualsiasi reparto dell’ospedale.

Cuore caldo

La presidente di Deventer4life Elske Huisman: ‘Come membri, corriamo insieme regolarmente e partecipando alla Roparun (Rotterdam – Parigi, staffetta di 550 km), abbiamo raccolto fondi per una buona causa. Avevamo una lunga lista di idee e alla fine abbiamo scelto come obiettivo di spesa la stanza mobile dell’hospice per il Deventer Hospital. Un’idea del medico di famiglia di Deventer, Audrey Harsmann, che ovviamente comunica regolarmente anche con questo gruppo di pazienti. Consegniamo l’assegno all’ospedale con il cuore affettuoso. Si adatta perfettamente al motto di Roparun: “Aggiungere vita ai giorni”, poiché spesso non è possibile aggiungere più giorni alla vita.’

Grazie mille

L’assegno è stato ricevuto con grandi ringraziamenti dall’infermiera specializzata Anja Bennmars, dalla geriatra clinica e presidente del Comitato per le cure palliative Linda Schreur, e dall’infermiera G2 Mickie Newlin dell’ospedale di Deventer. Anja: Sono spese che l’ospedale non sopporta facilmente. Ma arredare una stanza del genere è molto importante per il paziente e i suoi cari. Crei davvero l’atmosfera del salotto. Un’atmosfera adatta ad un intimo addio. È così bello che Deventer4life voglia finanziarlo in questo modo. C’è un carrello speciale su cui possono essere trasportate le parti della stanza dell’ospizio, in modo che ogni stanza dell’ospedale in ogni sezione possa essere trasformata in un caldo soggiorno. Sabato 14 ottobre è la Giornata nazionale delle cure palliative. È un buon momento per riflettere su questo tema sanitario con l’unità mobile

READ  Nuova ricerca sull'interazione tra droghe e trasporto di rifiuti