QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

E-Health Monitor 2021: l’efficacia dell’assistenza digitale può essere migliorata

L’eHealth Monitor fornisce informazioni dettagliate sull’attuale offerta e utilizzo dell’assistenza digitale o eHealth. Ciò indica che l’uso della cura digitale (e-health) rispetto al precedente Incontro Nel 2019, in tutti i settori sanitari. Durante il sondaggio, sia agli operatori sanitari che agli utenti sanitari è stato chiesto cosa pensano dell’assistenza sanitaria digitale.

La comunicazione digitale sta crescendo in modo esplosivo

E-Health Monitor 2021 conferma quanto già discusso molte volte da diverse prospettive all’interno dell’assistenza sanitaria dall’inizio della pandemia di coronavirus. La crescita esplosiva della connettività digitale tra operatori sanitari e pazienti. Le videochiamate, in particolare, sono aumentate notevolmente dal momento della misurazione precedente, nel 2019. Nel 2021, metà dei medici e degli infermieri era in contatto con un paziente e/o una persona cara in questo modo. Questo è successo raramente nel 2019.

Inoltre, il numero di medici di base che offrono ai pazienti la possibilità di accedere ai dati medici in modo digitale, tramite un’app, un sito Web o il cosiddetto portale del paziente, è aumentato notevolmente. Nel 2019 ciò è stato possibile con meno della metà di tutti i medici di base (42%). Entro il 2021, quel numero era salito a più di tre quarti (79%).

Sorprendentemente, l’uso dell’e-health da parte degli operatori sanitari sta crescendo più rapidamente che da parte dei pazienti. La stessa tendenza si riscontra anche nell’uso del monitoraggio remoto. Attualmente è utilizzato da circa la metà dei medici generici, ma la stragrande maggioranza dei loro pazienti non ne è ancora entusiasta.

Diversi sistemi di cura

L’invecchiamento della popolazione e la crescente carenza di personale rappresentano sfide importanti per l’assistenza sanitaria. Inoltre, il numero di persone con una malattia cronica è in costante aumento. L’assistenza digitale può fornire sollievo, ma c’è ancora molto da fare prima. Gli operatori sanitari devono ottenere chiarezza su come implementare in modo più efficace l’assistenza sanitaria digitale negli uffici. Attualmente, molti professionisti sanitari vedono ancora l’e-health come una cosa “laterale” e non ancora una parte permanente dell’assistenza sanitaria.

READ  Rilevare i tumori cerebrali con un semplice test delle urine

Secondo l’E-Health Monitor 2021, è importante che l’assistenza sanitaria sia organizzata in modo diverso. I ricercatori sostengono che la modifica dei finanziamenti contribuisce in modo significativo alla diffusione dell’e-health. Inoltre, sarà migliorata la conoscenza dell’assistenza digitale, sia tra il personale sanitario che tra gli utenti sanitari. Per dimostrare il valore aggiunto agli utenti dell’assistenza sanitaria (pazienti), è importante che l’assistenza sanitaria digitale diventi più accessibile e accessibile.

Promuovere l’e-health a causa della crisi del Corona

Infine, i ricercatori hanno concluso che la crisi del Corona ha fornito un importante ulteriore impulso sia all’implementazione che all’uso dell’eHealth. Sia gli operatori sanitari che gli utenti sanitari stanno diventando più positivi riguardo alla connettività digitale rispetto a prima della crisi del coronavirus.

“Covid ci ha aiutato a monitorare più rapidamente a casa i pazienti con morbo di Parkinson, malattie intestinali croniche, diabete e insufficienza cardiaca. In questo modo stiamo anche cercando di tenere i pazienti fuori dall’ospedale”, afferma il leader del progetto di innovazione sanitaria.

Nei prossimi mesi, i ricercatori indagheranno ulteriormente sull’impatto della crisi del coronavirus sull’uso dell’e-health. Questi risultati seguiranno entro la fine dell’anno. Il monitoraggio sanitario elettronico è svolto per conto del Ministero della Salute, del Welfare e dello Sport. La ricerca per l’E-Health Monitor 2021 è stata condotta da RIVMinsieme a livello it National eHealth Living Lab (NeLL).

L’E-Health Monitor apparirà anche in ICT & Health #1 2022, che sarà pubblicato dal 17 febbraio.