QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gatti belgi irriconoscibili combattono Porto Rico nella Coppa del Mondo | Coppa del Mondo di basket

Nel Mondiale di Basket, il belga Katz mise da parte Porto Rico con grande difficoltà. I belgi non hanno raggiunto il solito livello, ma sono riusciti a strappare il foglio in una finale urgente.

Spuntino prima del giorno di riposo. Dev’essere portoricano per i gatti belgi. Nei loro ultimi tre incontri, il Belgio ha sempre trattato le donne portoricane con un forte rigonfiamento. All’inizio di quest’anno, la differenza era ancora di oltre 30 punti nelle qualificazioni ai Mondiali.

Ma Porto Rico sta giocando con complicata libertà in questa Coppa del Mondo e ha già sbalordito nella sua partita di apertura vincendo con un ampio margine sulla Bosnia. Quindi il Belgio è stato ammonito, anche se non è apparso subito in campo.

I Belgian Cats hanno giocato in modo sciatto ed erano costantemente alla ricerca della propria identità nel primo tempo scadente. Allemand ha avuto difficoltà a impostare il ritmo e anche Meesseman non è stato in grado di esibirsi, solo il fortissimo Linskens è salito (di gran lunga) sopra la media. Nel primo tempo il punteggio è stato: 31-31.

La fiducia nelle loro capacità è cresciuta con Porto Rico, che ha iniziato a cercare una seconda acrobazia nella seconda metà. L’ingannevole Guirantes è stato un disastro per la difesa belga, a volte molto permissiva.

Fortunatamente per i gatti, c’erano sempre Linskens affidabili, che hanno segnato nei momenti importanti e hanno anche fatto molto bene a rimbalzare. Quando anche Allemand e Delare sono riusciti a segnare al momento giusto, i belgi alla fine sono caduti: 68-65.

Quindi il Belgio sta facendo quello che doveva fare, ma la prestazione contro Porto Rico solleverà invece più punti interrogativi che dare una spinta in più alla fiducia. I gatti possono usare il loro giorno di riposo per sistemare tutto.

READ  Kirsten Flickins dopo aver lasciato Eastbourne: 'Ha brillato per l'ultima volta a Wimbledon' | Wimbledon

Di notte dalla domenica al lunedì (ora del Belgio) devono lavorare di nuovo. Allora la Bosnia è l’avversario. La cheerleader naturalizzata della WNBA Jonquel Jones ha sorprendentemente perso tutte le sue partite finora e sarà senza dubbio pronta ad affrontare i Belgian Cats.

Belgio: Linskens 24, Delare 13, Allemand 9, Vanloo 8, Meesseman 6, Lisowa 4, Billie Massey 4, Ben Abdelkader 0, Becky Massey 0. Joris, Ramette e Resimont non hanno giocato.

Demouri, tecnico di Al Watani: “Partita molto difficile”

La vittoria è dentro, ma non è stato affatto bello. L’allenatore della nazionale Valerie Demouri ha fatto riferimento principalmente alla percentuale di tiri del belga in seguito. “E’ stata una partita molto difficile perché siamo riusciti a segnare solo il 21% dei nostri tre punti”, ha detto il francese. “Fortunatamente, eravamo sulla nomina sulla difensiva”.

Demory ha elogiato anche Kyara Linskens, che presto potrà dargli il benvenuto al Montpellier. “Ha fatto un ottimo lavoro con i rimbalzi e aveva dei gol dentro”, ha detto l’allenatore della nazionale. “Ci ha fatto molto bene”.

“Adoro avere Chiara in ‘Paint’. Ha delle ottime mani. Ecco perché l’ho portata a Montpellier. Voglio farla crescere forte”.

L’Emma Misseman che non ha potuto eccellere in questo torneo è stata Emma Misseman. La giocatrice dei Cats è riuscita a fare il suo lavoro con rimbalzi e assist, ma l’ha mantenuta su un mediocre 6 punti.

“Non ho alcuna spiegazione per questo. Fa i suoi tiri aperti e al momento non cade. Questo senza dubbio la frustrerà. Fortunatamente, Emma è molto intelligente e ha compensato con i suoi rimbalzi (12 pezzi, rossi) e i suoi passaggi (11).”

Delaere: “Una delle nostre peggiori partite”

  • Antonia Delaer: “Sono contento che abbiamo vinto. Penso che questa sia stata una delle nostre peggiori partite con i Belgian Cats. Abbiamo perso molto. Non siamo stati noi. Comunque: abbiamo vinto e siamo quasi certi dei quarti di finale, il che è il più importante.”

    “Non ho nessuna spiegazione per la nostra prestazione. Forse era perché ora dovevamo suonare la sera e abbiamo aspettato tutto il giorno? Dovremmo cercare di dimenticarlo il prima possibile e guardare avanti”.

    “Il giorno di riposo gioverà a tutti noi, perché 3 partite in 3 giorni è davvero difficile. Poi aspetta la Bosnia, che ci ha già battuto due volte. Saremo motivati ​​e faremo di tutto per vincere”.

  • Chiara Linskin: “E’ stata una partita molto difficile. Sapevamo che Porto Rico era una squadra diversa dall’ultima volta. Erano forti e avevano buoni tiri, ma la cosa più importante per noi era vincere oggi”.

    “La mia prestazione? Ho cercato di fare il mio lavoro e sono felice di aiutare la squadra. Ieri ho giocato un po’ meno, quindi oggi avevo più energie”.

    “Sono convinto che lunedì potremo battere la Bosnia. Stiamo meglio e su questo non ho dubbi. Faremo del nostro meglio per qualificarci ai quarti di finale”.

  • Julie Vanlow: “Non è stato lo stesso Porto Rico degli ultimi anni. È stata una partita davvero dura. Ma abbiamo fatto il nostro lavoro ed è positivo che abbiamo vinto”.

    “Abbiamo fatto un sacco di piccole cose stupide. Di cosa parlava? Forse non era troppo concentrato o forse stanco di dover giocare il terzo giorno consecutivo? Non lo so. Rivedremo le foto per le giuste lezioni di tiro.”

    “Siamo anche molto entusiasti di battere la Bosnia, che non è stata molto brava nel torneo. Ora è il momento di batterla. Poi la Cina sarà difficile, ma dobbiamo andare avanti”.

Linskens: “Ho cercato di fare il mio lavoro”

Fanlo: “Abbiamo fatto tante piccole cose stupide”

Diller: ‘Il giorno di riposo gioverà a tutti noi’

Il vice allenatore Pierre Cornea: “Devo impazzire per raggiungere i quarti di finale”