QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Gli Stati Uniti non credono che Putin abbia in programma un attacco nucleare: ‘Ma le prossime settimane potrebbero essere molto pericolose’

© Reuters

Mentre a Washington credono ancora che Vladimir Putin stia barando quando minaccia di usare armi nucleari, le preoccupazioni degli Stati Uniti sulle minacce nucleari stanno crescendo. “Le prossime settimane potrebbero essere molto pericolose”.

mtfonte: Il New York Times

“Se l’integrità territoriale del nostro Paese è minacciata, lo faremo… tutte le risorse “Dobbiamo difendere la Russia e il nostro popolo”, ha detto il presidente russo Vladimir Putin in un discorso televisivo alla fine di settembre. “Chiunque parli dell’uso di armi di distruzione di massa contro la Russia, vorrei ricordare che anche il nostro Paese dispone di vari mezzi di distruzione a volte più moderni di quelli dei paesi della NATO”.

Cina

Sebbene Putin abbia letteralmente affermato nel suo discorso che questa non era una “bufala”, alti funzionari statunitensi considerano un’opportunità che il presidente russo dispieghi effettivamente un’arma nucleare. Attualmente, anche la comunità dell’intelligence non ha visto alcuna prova che i russi stiano trasferendo i loro “beni” nucleari e una recente analisi del Pentagono suggerisce anche che i benefici militari dei russi saranno “secondari”. D’altra parte, il costo per Putin potrebbe essere “enorme”. Non solo l’Occidente reagirà con rabbia, ma non solo la sua alleata Cina, di cui ha così disperatamente bisogno del sostegno, chiuderà un occhio.

Leggi anche. Il filmato mostra il ritiro delle truppe russe da Lyman e dei soldati ucraini che si trasferiscono in città

Tuttavia, le preoccupazioni degli Stati Uniti sono cresciute e sono molto più preoccupati a Washington per la minaccia nucleare di quanto non lo fossero all’inizio della guerra in Ucraina a febbraio. Ci sono una serie di ragioni per questo: l’esercito russo ha dovuto sopportare una serie di umilianti ritirate (hanno perso il controllo della città strategicamente importante di Lyman sabato) e c’è un tasso sorprendentemente alto di perdite da parte russa. Scala impopolare di Imballaggio. Putin vedrà ora – si teme – che il suo arsenale nucleare è il modo più efficace per instillare paura e forse ripristinare un po’ di rispetto per la Russia.

“a dimostrazione”

Secondo gli americani, Putin potrebbe anche vedere nelle sue armi nucleari un modo per estorcere concessioni che non poteva imporre sul campo di battaglia. Alcuni analisti militari russi hanno già suggerito di far esplodere un’arma tattica “come dimostrazione” in un luogo fino al Mar Nero o forse anche di usare un’arma contro una base militare ucraina.

Allison, autrice di The Essence of Decision, un libro pionieristico del 1971 sulla crisi dei missili cubani, ha detto: “Le probabilità che Putin esca dal nulla sembrano molto scarse”. “Ma come disse all’epoca Kennedy, uno scenario plausibile è che il leader sia costretto a scegliere tra un’umiliazione disastrosa e il lancio dei dadi che potrebbe portare al successo”.

Allison sospetta che Putin non dovrà affrontare questa opzione… a meno che l’Ucraina non possa cacciare i russi dalle aree catturate da Putin Venerdì ha incluso. Regioni di Donetsk, Lugansk, Zaporizhzhya e Kherson. “Per questo motivo, le prossime settimane potrebbero essere un momento particolarmente pericoloso”.

Leggi anche. ‘Totalmente pazzo’: esperti russi preoccupati per il discorso di Putin

Torrente Nord

Infine, gli americani affermano che è probabile che Putin si concentri prima su una possibile campagna di sabotaggio in Europa, un attacco alle infrastrutture energetiche in Ucraina o attacchi ad alti funzionari di Kiev. Alcuni esperti si chiedono se gli attacchi ai gasdotti Nord Stream possano essere un primo passo, anche se non è ancora chiaro se la Russia sia effettivamente dietro il sabotaggio.

READ  L'Iran nega il coinvolgimento in un attacco di droni su una petroliera