QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

I piccoli pipistrelli balbettano come bambini

Con la formazione arriva la maestria. Secondo gli ecologisti, questo vale anche per la racchetta tascabile a due code che “parla la lingua del bambino” da bambino per allenare le sue corde vocali.

Prrrre vai vai, dada dadada – Sono rimasti solo pochi mesi nel grembo materno quando la nostra prole è già in cammino per l’interazione (vocale). Ma non saranno solo i nostri figli a emettere questi (carini) suoni. nella rivista di settore Scienza Gli ecologi del Museo di Storia Naturale di Berlino scrivono che anche i neonati di alcuni pipistrelli sviluppano i propri suoni di chiacchiere.

Leggi anche:

pratica, pratica, pratica

Usando “parole strette”, i bambini praticano le complessità del loro sistema vocale, come i complessi movimenti della laringe (casella vocale), così come i movimenti della lingua, delle labbra e delle mascelle. L’obiettivo è quello di poter iniziare a usare parole vere dopo diversi mesi.

Ricerche precedenti hanno dimostrato che una manciata di uccelli canori subisce un’evoluzione simile. Tuttavia, si sa molto poco sul comportamento di “chiacchiere” di altri mammiferi. Finora. Secondo gli ecologisti tedeschi e gli esperti di pipistrelli, il giovane discendente del pipistrello tascabile a due code (Scopteryx Belenita) Anche.

aquiloni sonici

Prende il nome dalle due strisce sul retro e dalle “tasche” sulle ali, il pipistrello tascabile a due bande vive sugli alberi del Centro e Sud America. Questi animali notturni sono famosi per le loro gole dorate. I maschi adulti cantano per marcare il loro territorio prima di uscire la sera e per impressionare le femmine.

Un ricercatore, l’esperta di pipistrelli Miriam Knornschild, ha notato che i cuccioli molto piccoli di questo tipo di pipistrello emettono suoni che ricordano il balbettio dei nostri bambini. Quindi lei e i suoi colleghi ecologisti hanno esaminato da vicino due dozzine di cuccioli nelle foreste di Panama e Costa Rica tra il 2015 e il 2016.

READ  Quasi il 70% dei donatori ha anticorpi anti-Coronavirus nel sangue دم

Chiacchierare

Dopo aver registrato e analizzato centinaia di sillabe vocali, composte da migliaia di suoni “discreti”, i ricercatori hanno concluso che i piccoli di pipistrelli iniziano a chiacchierare quando hanno due o tre settimane. Si fermano allo svezzamento, dalle sette alle dieci settimane di età.

I ricercatori hanno trovato molte somiglianze tra il balbettio degli umani e quello dei pipistrelli. I suoni venivano spesso ripetuti in modo ritmico. Non c’è contatto con esso. I cuccioli non sembrano reagire ai suoni specifici. Secondo i ricercatori, entrambi suggeriscono che, come per i bambini, si tratta di esercitare i loro organi vocali.

E la pratica rende perfetti; Secondo gli ecologisti, le chiacchiere diventeranno più complesse nel corso delle settimane.

Risorse: Scienzae phys.orge nuovo mondoe EurekAvviso!

Foto: Michael Stifter