QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il KV Kortrijk infligge una debole squadra del Racing Genk con la sua prima sconfitta dal primo turno e, si spera, si presenta in classifica.

N. 33/33 per Racing Genk. Proprio come Anversa con 27/27, il capitano RC Genk vede esplodere la grande serie nell’arena del Guldenspors. Il debole Genk non è entrato davvero nella partita contro il potente Kortrijk, che meritava di vincere.

Chi non ha ancora preso posto al primo fischio di Santo Stefano perde quasi subito un gol al Guldenspors Stadium. Massimo Bruno ha sbattuto 15 secondi dopo, ma il volo di Vandewoordt e il palo hanno impedito al Racing Genk di rimanere in svantaggio all’inizio.

© photonews.com

Questa non è stata l’unica volta in cui Vandewoordt ha dovuto risparmiare mobili per i visitatori. A fine primo tempo ha dovuto farcela due volte nei tentativi di Messoudi. La prima volta è stata una palla piazzata, poi da distanza ravvicinata, ma ogni volta Vandevoord ha tirato la palla dalla propria porta.

Courtrai Genk
© photonews.com
Courtrai Genk
© photonews.com

Tuttavia, non è stato tutto Kortrijk a battere il tempo perché a metà del secondo periodo sarebbe stato 1-0. Al Khnous ha avuto molto spazio e ha deciso di mettere da parte la palla verso Paintsil. Tuttavia, la guardia non ha superato Vandenberg. Sulla ribattuta, Onuacho aveva la palla, ma non è riuscito a superare i tre difensori del Kortrijk che stavano difendendo la porta vuota e ha conquistato Watanabe. Heinen ha anche trovato il portiere del Kortrijk in traiettoria pochi minuti prima.

Courtrai Genk
© photonews.com

Anche all’inizio del secondo tempo, Kortrijk era il capo di casa. Messoudi è stato il più attivo in avanti, ma questa volta il suo tiro ha mancato di poco il palo attraverso la gamba del Genk. E così ci è voluto del tempo, il Kortrijk era la squadra migliore e il Genk ha dovuto contrattaccare. Tuttavia, non è stato quasi mai pubblicato nella prima parte della seconda metà.

Franken ha deciso di intervenire e portare in panchina Onuacho, Trezor ed El Khanos. La tripla sostituzione fa effetto quasi subito quando Heynen trova libero Samatta al 16′, ma con Loncar la palla sparisce in angolo.

Courtrai Genk
© photonews.com

Sembrava che la partita fosse finita senza gol, ma Vandevoordt è stato battuto a 7 minuti dalla fine. Mbayo aveva Arteaga davanti a sé e ha preso la palla con un tiro fortunato. Avenatti è stato velocissimo a segnare l’1-0 da distanza ravvicinata e ad abbattere il Goldenspor.

Courtrai Genk
© photonews.com

Al 90′, il portiere Vandenberghe si è rivelato il vincitore della partita deviando il colpo di testa di Heinen e rimbalzandolo sulla sua traiettoria e preservando i tre punti per la sua squadra.

L’Anversa domani potrebbe salire un po’ in classifica contro il Westerlo, mentre il Kortrijk chiama il resto della classifica.

READ  Mignolet passa da impotente a eroe in pochi giorni: “Una notte così è così bella” | calcio