QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il leader Pogacar ha anche il miglior colpo finale nella tappa regina della Parigi-Nizza, de Gendt si scusa dopo aver causato un incidente |  Ciclismo

Il leader Pogacar ha anche il miglior colpo finale nella tappa regina della Parigi-Nizza, de Gendt si scusa dopo aver causato un incidente | Ciclismo

Tadej Pogacar (24) ha vinto anche la tappa regina della Parigi-Nizza. Proprio come mercoledì, lo sloveno ha avuto uno sprint finale migliore di David Gaudeau e ha così consolidato la sua maglia di leader per l’ultima tappa di domenica.

Dopo l’annullamento della tappa in salita di ieri, gli attaccanti di Pogacar hanno avuto solo due occasioni per vedere le gambe della sedia slovena. A partire dalla tappa regina di oggi, fino al Col de la Couillole, un’impegnativa salita di quindici chilometri.

Con Van Moer e Goossens, i due belgi si sono mossi in un folto gruppo di testa, ma non ha ottenuto molto spazio dal gruppo. Goossens ha iniziato la salita finale con un furlong e ha guadagnato anche la distanza più lunga, ma è stato catturato dal gruppo dei favoriti a soli otto chilometri dalla vetta.

© Notizie foto

Il campione del mondo Vos ha iniziato le prove sul red carpet del leader Vingegaard con un testacoda particolarmente lungo. Il vincitore del Tour è stato il primo ad accelerare a poco più di cinque chilometri dal traguardo, ma ha dovuto affrontare un ripido banco di Pogacar.

Tuttavia, chiunque pensasse che fossimo partiti per uno spettacolo personale è rimasto deluso. Vingegaard e Gaudu hanno reagito, anche se è diventato subito chiaro che anche oggi il primo non aveva le gambe al Tour. Un coraggioso Gaudu ha provato a deviare Pogacar, ma il francese non ha avuto risposta all’ultimo tiro dello sloveno.

E così Pogacar ha ottenuto la sua seconda vittoria di tappa questa settimana e domani inizierà l’ultima tappa a Nizza e dintorni con un vantaggio di 12 secondi su Gaudu.

READ  Coppa Italia: gol di Cyril Desires e silenzio Cremonese della Roma | Coppa Italia

BELGA
© BELGA

Pogacar: “Una delle gare più dure finora”

“È stato il primo giorno difficile dell’anno”, ha twittato Tadej Pogacar in una breve intervista dopo la sua seconda vittoria di questa settimana. “È stato ‘a tutto gas’ dall’inizio alla fine. La tappa è tale che tutti sono entrati nell’ultima salita del blocco. Finora è stata una delle gare più difficili della stagione”.

Pogacar inizierà l’ultima tappa di domani con un vantaggio di 12 secondi su Gaudu, il più piccolo vantaggio nell’ultima tappa dal 2018. “Sarà un’altra giornata dura, probabilmente la più difficile dell’intera settimana. Ma penso che la salita di domani dovrebbe essere adatta a me un po ‘meglio Farò tutto il possibile per difendere la maglia.

De Gendt si scusa dopo aver causato l’incidente

Thomas De Gendt (Lotto-Dstny) si è scusato dopo un incidente. È caduto a circa 22 km dal traguardo e sono stati coinvolti anche Alexander Kristoff e Matthias Skgelmos. Quindi il corridore di Semmerzake è risalito in sella alla sua moto, ma alla fine è sceso dopo pochi minuti e ha lasciato la gara.

Da allora De Gendt si è scusato su Twitter. Ha scritto: “Ho colpito la ruota posteriore dell’auto di Luis Leon Sanchez e poi sono caduto violentemente. Mi dispiace per i passeggeri che ho trascinato nella mia caduta. È stata colpa mia. Ora sono in attesa di un esame da un medico e ci saranno ulteriori aggiornamenti segui dopo.”

READ  Vincent Kompany e Burnley ottengono una clamorosa vittoria nel match contro lo Sheffield: “Mi sento molto bene”

Francia Agenzia di stampa
© Afp

Francia Agenzia di stampa
© Afp