QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il rivenditore di auto King Van Mossel entra in un’azienda di famiglia nel fiammingo occidentale

Van Moselle, il più grande rivenditore di auto dei Paesi Bassi, acquista metà dell’azienda familiare fiamminga occidentale DeVos Caboine, che divide Renault e Dacia. Ciò significa che il re mercante olandese è presente in tutte le province fiamminghe.

Devos-Capoen è il distributore autorizzato per i modelli Renault e Dacia e dispone di garage a Kuurne, Roeselare, Kortrijk e Menen. Nel 2019 è stato buono per un fatturato di 58 milioni di euro. L’azienda di famiglia, fondata dai coniugi Johan DeVos e Els Capoine nel 1988, è ancora in parte in mano alla famiglia. Perché i fondatori mantengono la metà delle azioni. Johan DeVos continua a delineare progetti, monitora progetti e mantiene contatti con le case automobilistiche. Els Capoen è responsabile dei servizi post-vendita. Nel frattempo, anche i loro due figli si sono uniti all’azienda.


Il mio obiettivo è avere un distributore in ogni città fiamminga.

Eric Birkhoff

CEO di Van Mossel Automotive Group

Con questo accordo, il Van Mossel Automotive Group elimina l’angolo cieco nelle Fiandre. “Ora che siamo presenti anche come società di concessionari nelle Fiandre occidentali, possiamo servire tutti nelle Fiandre”, afferma il direttore generale Eric Berkhoff.

Van Moselle, che ha avviato le attività di noleggio in Belgio, è cresciuto a tempo di record fino a diventare il secondo più grande venditore di auto nel nostro paese. L’architetto di questo successo è il fondatore e CEO Eric Berkhoff. Il figlio di un grossista di automobili ha iniziato la sua offensiva all’inizio del 2019 con l’acquisizione delle filiali Alcopa Bruyninx e GMAN, fino ad allora di proprietà della famiglia Moorkens. Da allora, Berkhof in Belgio ha rilevato un’intera catena di garage in altre province fiamminghe.

READ  Van der Straeten sostiene l'uso dell'idrogeno come fonte di energia climaticamente neutra | interni

quota di mercato

La svolta finale di Van Moselle è avvenuta lo scorso anno quando il gruppo ha acquisito altre 42 officine Alcoba in Belgio e Lussemburgo. Van Mossel ha quindi raddoppiato il suo volume di vendite annuali in Belgio a 23.500 nuove auto, dando all’azienda una quota di mercato del 5%. Berkhof è diventato il secondo più grande rivenditore di auto del paese, dopo D’Ieteren, che controlla tutte le officine VW nel redditizio hub di Bruxelles ad Anversa. Ma la fame degli olandesi, che possiedono principalmente garage ad Anversa, nel Brabante fiammingo e nel Limburgo, non si è ancora placata. “Il mio obiettivo è avere un distributore in ogni città fiamminga”, ha dichiarato Birkhoff al momento dell’acquisizione.

Partner ricco

Il fatto che il self-made man, che ha iniziato la sua carriera come allenatore in un garage Volkswagen a Waalwijk, Paesi Bassi, sia riuscito ad avanzare molto rapidamente in Belgio è dovuto a due fattori. D’altro canto, il mercato belga dei concessionari è molto frammentato. Molti dei garage sono a conduzione familiare e poco redditizi. D’altra parte, Berkhof ha tasche profonde. Con un capitale stimato di 150 milioni di euro, è uno dei 500 olandesi più ricchi.


Non solo lo sportello unico è essenziale per la crescita in questo settore, ma ti rende anche meno vulnerabile.

Eric Birkhoff

CEO di Van Mossel Automotive Group

Gigas nel Benelux

Grazie al sostegno finanziario di Mandemakers, Berkhof è in grado di concludere affari insieme ad alta velocità, sia nei Paesi Bassi che in Belgio. Nel frattempo, la massiccia espansione ha reso Van Mossel Automotive Group il più grande gruppo automobilistico del Benelux. Con più di 300 filiali, anche in Francia e Germania, Van Mossel genera 3,5 miliardi di euro di fatturato con 4.600 dipendenti.

A proposito, il gruppo non si limita alle vendite di auto pure. L’obiettivo di Berkhof è sempre stato quello di trasformare Van Mossel in un grande magazzino. “Questo non è solo essenziale per la crescita del settore, ma ti rende anche meno vulnerabile”, ha affermato Berkhof in un’intervista alla rivista olandese Quote 500. Questo è il motivo per cui Van Mossel possiede società di noleggio, negozi e rivenditori.

l’essenza

  • Van Mossel acquista il 50% dell’azienda familiare fiamminga occidentale Devos-Capoen.
  • Il concessionario olandese è ora presente in tutte le province fiamminghe.
  • In due anni è diventato uno dei più grandi venditori di auto in Belgio.
  • L’architetto di questo successo è Eric Berkhoff (57).

Leggi anche

  • Selfmade Niederlander è diventato il secondo più grande venditore di auto in Belgio