QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La caduta del governo olandese per la disputa sulla politica d’asilo, e il re torna dall’estero |  al di fuori

La caduta del governo olandese per la disputa sulla politica d’asilo, e il re torna dall’estero | al di fuori

aggiornareIl governo del primo ministro olandese Mark Rutte è caduto a causa di disaccordi sulla politica di asilo. Venerdì i media olandesi hanno riferito, sulla base di fonti politiche, che i partiti di maggioranza non avevano raggiunto un accordo sulle misure per limitare il numero dei richiedenti asilo. Rutte ha descritto la situazione come “sfortunata, ma la realtà politica non possiamo ignorarla”. Oggi, lo stesso presidente del Consiglio presenta le sue dimissioni al re di ritorno dall’estero, proprio per questo scopo.

Aspetto. Root: “Le divergenze tra i partner della coalizione non possono essere superate”

La caduta del governo è nell’aria da giorni. L’ultima riunione di crisi si è svolta venerdì all’Aia, dove è stata discussa una proposta di compromesso del segretario di Stato per l’asilo, Erik van der Burgh. I media olandesi hanno riferito che ciò non ha avuto esito positivo, il che significa che il governo di Rutte IV sarebbe terminato dopo 543 giorni.

L’agenzia di stampa olandese ANP ha riferito, sulla base di varie fonti, che Cristenoni, il partito più piccolo della coalizione, aveva preso l’iniziativa di far cadere il governo. La posizione del partito liberale in VD, il partito del primo ministro Rutte, avrebbe giocato un ruolo importante in questo. Ma il primo ministro olandese nega, dicendo: “È una decisione unanime”. Rutte ha sottolineato che le quattro parti erano giunte congiuntamente alla conclusione che non aveva senso continuare il colloquio.

Rutte ha notevolmente aumentato la pressione sul governo di coalizione questa settimana ponendo ulteriori requisiti sul pacchetto di asilo. La proposta di limitare la possibilità del ricongiungimento familiare è stata difficile da digerire per l’Unione Cristiana. In ogni caso, Rutte non si rimprovera nulla, se non che “avrebbe potuto presentare le sue obiezioni in modo più amichevole”. “Questa non è la causa della caduta del governo”, ha detto Rutte. Altri partiti fanno riferimento al leader del VVD. Il presidente del CDA Peter Herma ha definito la sua posizione spericolata e “irresponsabilmente crudele”.

READ  Meta acquista un'azienda olandese di tecnologia per occhiali - Professionista IT - Notizie

Differenze non negoziabili

Alle 21:30 è stato chiamato un gabinetto aggiuntivo, ha detto il servizio di informazione del governo olandese. Poi il primo ministro Rutte ha parlato alla stampa. Rutte ha affermato in conferenza stampa che le differenze tra i partiti della coalizione nel campo dell’immigrazione si sono rivelate insormontabili. Ha descritto la situazione come “sfortunata, ma la realtà politica non possiamo ignorarla”. “È un peccato che questa separazione in mezzo alla strada ci impedisca di finire il lavoro”, ha detto a proposito della collaborazione nella coalizione.

Il segretario di Stato per l’asilo, Eric van der Burgh, è deluso dal fatto che non ci sia un accordo sull’asilo. Trova particolarmente inquietante tutte le persone che da mesi lavorano per garantire adeguati spazi di accoglienza ai richiedenti asilo. Avevo promesso loro un accordo sull’asilo.

Van der Burgh ha l’idea che “tutto venga rimosso” per l’accordo sull’immigrazione. Venerdì ha anche presentato proposte per colmare il divario tra i quattro partiti della coalizione. “Ma ho notato che non ha funzionato.” Secondo lui, non c’era volontà, ma c’era un “divario incolmabile”.

È frustrante. “Sono deluso dal fatto che non ci sia accordo”. Quando gli è stato chiesto se il leader del VVD e primo ministro Mark Rutte avesse esercitato un’indebita pressione sui negoziati, non ha voluto commentare. “Stai lontano dalla politica partigiana”.

Non c’è mai stato un gabinetto guidato da Mark Rutte per un periodo così breve come il Quarto, che si è occupato della questione dell’asilo. La caduta avvenne 543 giorni dopo che aveva prestato giuramento dal re. Il suo secondo gabinetto era composto da VVD, D66, CDA e ChristenUnie.

READ  “Biliardi da investire in infrastrutture” - D-Standard

Aspetto. Il governo olandese si è riunito fino alle 2 di ieri sera per elaborare un accordo sulle norme in materia di asilo

Nuove elezioni

È probabile che nuove elezioni si svolgano in autunno. Non accadrà prima di metà novembre, dice il Consiglio Elettorale. Prepararsi per andare alle urne richiede tempo. Ad esempio, i nuovi partiti devono avere la possibilità di registrarsi, i partiti hanno bisogno di tempo per compilare le liste dei candidati ei comuni devono predisporre i seggi elettorali. Il momento esatto delle nuove elezioni sarà annunciato in un secondo momento. Più tardi, venerdì sera, hanno appreso che l’opposizione voleva che le elezioni si tenessero il prima possibile.

Prima di indire nuove elezioni, il primo ministro Mark Rutte deve prima presentare formalmente al re le dimissioni del suo quarto governo. Ha detto durante la conferenza stampa che Rota lo avrebbe fatto per iscritto venerdì sera. Sabato, Rutte aggiornerà King. Per questo, il re deve tornare dall’estero.

Willem-Alexander deve quindi sciogliere formalmente la Camera dei Deputati. Quando la Camera dei Rappresentanti sarà sciolta, deciderà anche quando i candidati potranno presentarsi alle elezioni. Il voto avverrà dopo 44 giorni, secondo il Consiglio Elettorale. L’intero processo richiede fino a tre mesi.

Geert Wilders: “Elezioni veloci adesso”

I partiti di opposizione sono contenti della caduta del governo Rutte IV. “Qual era la tua opinione quando il governo è caduto?” La front lady di BBB Caroline van der Plas ha twittato una sua foto sorridente. “Ciao Roti, Kaj e gli altri!” scrive il leader del PVV Geert Wilders. Dice di aver chiesto un dibattito parlamentare e scrive che ora vuole elezioni presto.

READ  Il Primo Ministro italiano fa pressione sull’Unione Europea affinché approvi l’accordo Lufthansa ed ETA al di fuori

dibattito in aula

Lunedì la Camera dei Rappresentanti terrà una sessione di discussione sulla caduta del governo. Abbiamo lavorato su tutta una serie di procedure. Su questo non c’è ancora accordo. “La riunione di famiglia è stata una parte importante di questo”, ha detto Rutte. Secondo lui, D66 e ChristenUnie considerano “molto importante che il ricongiungimento familiare sia sempre possibile”. Rutte ha affermato che CDA e VVD sono d’accordo in linea di principio. Se la pressione sull’asilo è troppo alta, dovresti prendere in considerazione restrizioni temporanee per i membri della famiglia, secondo il primo ministro uscente. Rutte ha detto che si trattava di due opinioni contrastanti.

Leggi anche:

analisi. “Forse il problema in politica non sono le persone, ma il sistema” (+)