QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La metà dei dipendenti Vibiac se ne va dopo la scomparsa del salone dell’auto | tagliare

La doppia cancellazione del Salone di Bruxelles lascia un profondo buco in Vibiac. Dei circa 50 dipendenti del Consorzio Settore Automobilistico, sono ancora circa 20. Questo è ciò che De Tejd ha scritto oggi sul suo sito web.

Il reparto che si occupa della formazione dell’industria automobilistica e in particolare il team organizzativo del salone dell’auto hanno subito gravi colpi. Questo salone è stato cancellato quest’anno e l’anno scorso a causa della pandemia di Corona. Le possibilità che il mercato azionario torni alla sua forma originale sembra scarso.

La scomparsa dei saloni ha anche lasciato un buco nei risultati finanziari. L’anno scorso Vibiac ha subito più perdite (4,3 milioni di euro) rispetto al suo fatturato (3,3 milioni di euro). Secondo il CEO Andreas Cramer, i risultati per l’anno fiscale 2021-2022 terminato il 31 marzo sono gli stessi.

Gli ultimi licenziamenti sono stati completati ad aprile. Vibiac ha ancora poco più di 20 dipendenti. “Abbiamo fatto tutto il possibile per ripristinare l’equilibrio finanziario”, afferma Kramer. “Ma sicuramente non ci siamo ancora. Non ci sono più licenziamenti in arrivo”.

Il marchio BMW più venduto ad aprile

Quasi un quarto delle auto nuove immatricolate sono meno

La carenza di chip e la guerra in Ucraina influiscono sulle vendite di auto europee

READ  Elon Musk spera di lanciare l'astronave nell'orbita terrestre a gennaio - IT Pro - Notizie