QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La speranza è quella di diagnosticare il cancro ai polmoni in modo semplice e rapido attraverso il sangue

La speranza è quella di diagnosticare il cancro ai polmoni in modo semplice e rapido attraverso il sangue

Eindhoven (ANP) – In futuro il cancro ai polmoni potrebbe essere diagnosticato con il sangue, afferma l'Università tecnica di Eindhoven. La chimica clinica Sylvia Rovers Genet riceverà il suo dottorato giovedì pomeriggio per le scoperte che rendono possibile tale approccio.

Se il metodo che ho sviluppato potesse essere applicato, potrebbe portare a un metodo di diagnosi più rapido e meno invasivo. Le scansioni vengono ora utilizzate per rilevare il cancro ai polmoni e spesso i tessuti vengono prelevati in seguito. L'ultima, la biopsia, può essere particolarmente stressante.

Secondo il sito web dell'università, il dottorando ha condotto una ricerca tra più di mille pazienti provenienti da sei ospedali e in stretta collaborazione con i colleghi dell'ospedale Katarina e del Maxima Medical Center di Eindhoven. È stato sviluppato un metodo che può essere utilizzato per determinare il peso delle proteine ​​nel sangue e quindi identificare anche i marcatori tumorali. Un marcatore tumorale è una sostanza presente nel sangue in caso di cancro. “Siamo stati in grado di rilevare questi marcatori anche a concentrazioni molto basse nel sangue di pazienti affetti da cancro ai polmoni”. Rovers dice sul sito web sopra menzionato.

Una combinazione di fattori

“Non è un segno a cui tu come medico dovresti prestare attenzione, ma piuttosto una combinazione di fattori. Ecco perché aiutiamo i medici a interpretare correttamente i risultati degli esami del sangue con il nostro metodo. Ora possiamo usare il nostro metodo per far sì che due terzi dei pazienti dicano almeno il 95% di loro ha un cancro ai polmoni, in base agli esami del sangue. Rovers dice.

C'è ancora molta strada da fare prima che questo metodo di rilevamento rapido di gravi malattie polmonari diventi praticabile. “Sarebbe bello trovare queste forme di cancro prima, in modo che possano essere trattate meglio”, dice Rovers.

READ  Kennis & Co - Ascolto #16 - Il chip cerebrale fa parlare le persone paralizzate: quale sarà il prossimo passo? | Podcast

Fonte: © 2024 ANP Tutti i diritti riservati