QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’esame del sangue può predire la depressione nei giovani

L’esame del sangue può predire la depressione nei giovani

I ricercatori hanno scoperto nove sostanze nel sangue di giovani che indicano che mesi dopo soffriranno di gravi sintomi depressivi.

I giovani depressi hanno livelli più elevati di alcune molecole nel sangue rispetto ai giovani senza la condizione. Questa scoperta può aiutare a identificare precocemente se un adolescente è vulnerabile alla depressione. Ciò può portare ad un trattamento precoce.

La depressione è la malattia mentale più diffusa nel mondo. I giovani sono particolarmente vulnerabili a questo. Ad esempio, nel 2021, si stima che 1 adolescente americano su 5 soddisfacesse i criteri per il disturbo depressivo maggiore. Tuttavia, diagnosticare e trattare la condizione è difficile a causa della mancanza di misure oggettive.

Leggi anche

“Il nostro corpo è bravo ad adattarsi al caldo e al freddo.”

Il fisiologo termale Wouter van Marken Lichtenbelt conduce ricerche su come il corpo umano affronta il freddo e il caldo.

MicroRNA

Ricercatore in psichiatria Cecilia Flores Ora la McGill University in Canada e colleghi hanno trovato uno standard del genere. Hanno analizzato campioni di sangue di 62 adolescenti di età compresa tra 13 e 18 anni negli Stati Uniti, a 34 dei quali era stata diagnosticata la depressione. Nessuno degli adolescenti aveva altri problemi di salute di base. Il team ha misurato la quantità di diverse molecole di microRNA nel sangue dei partecipanti, che aiutano a regolare l’attività genetica.

Dopo aver preso in considerazione variabili quali età, sesso e stato socioeconomico, i ricercatori hanno scoperto che i partecipanti con depressione avevano livelli significativamente più alti di nove molecole di microRNA nel sangue, rispetto a quelli senza la condizione.

Queste molecole specifiche compaiono solo durante l’adolescenza. È noto che svolge un ruolo nello sviluppo del cervello e nei processi cognitivi, ha detto Flores. Ha presentato la sua scoperta il 13 novembre alla conferenza della Society for Neuroscience a Washington, DC.

trattare

Flores e i suoi colleghi hanno anche scoperto che livelli aumentati di queste sostanze erano associati a sintomi depressivi più gravi nei partecipanti nove mesi dopo la raccolta dei campioni. Questo può aiutare a diagnosticare precocemente la depressione negli adolescenti.

Flores ha affermato che potrebbe essere possibile identificare gli adolescenti a rischio di depressione in modo che possano iniziare il trattamento prima. “Questi marcatori possono anche aiutarci a saperne di più su ciò che accade nel cervello durante la depressione adolescenziale”, afferma.

READ  Quali lenti sono adatte ai miei occhi?