QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

L’Europa potrebbe avvicinarsi alla fine dell’epidemia

Il direttore della filiale europea dell’Organizzazione mondiale della sanità, Hans Kluge, ha dichiarato domenica all’Agence France-Presse (AFP) che la versione Omicron ha introdotto la pandemia di Covid-19 in una nuova fase e potrebbe porre fine alla sua diffusione in Europa. “È probabile che la regione si stia dirigendo verso una sorta di fine partita della pandemia”, ha affermato Kluge, che stima che Omicron infetterà il 60% degli europei entro marzo.

Kluge ritiene che una volta che l’attuale ondata dominata da Omicron si sarà attenuata in Europa, potrebbe seguire un periodo di mesi di immunità diffusa e quindi alcune nuove infezioni. Secondo lui, ciò sarà dovuto alla vaccinazione, al fatto che molte persone si sono ammalate e alla minore sensibilità al virus con il caldo. Quando il clima si farà più freddo entro la fine dell’anno, il Covid-19 tornerà, ma non come una pandemia.

luce

Quest’ultimo Kluge si basa sulla natura relativamente mite della variante Omikron, che ha dimostrato di rendere generalmente le persone meno malate rispetto alla variante Delta. Di conseguenza, il Covid-19 si sta gradualmente trasformando da una pandemia a una malattia endemica controllabile come l’influenza stagionale, ritiene Kluge. Tuttavia, prende un colpo. “Questo virus ci ha sorpreso più di una volta, quindi dobbiamo stare molto attenti”.

A cura di: ANP

READ  Vaccinazione Corona a Van der Pigalle a Coulomb