QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Lisa Vaelin è stata costretta a mettere in pausa a causa di una lunga malattia: “Giocare non è più l'obiettivo principale”

Lisa Vaelin è stata costretta a mettere in pausa a causa di una lunga malattia: “Giocare non è più l'obiettivo principale”

Ho dovuto premere il pulsante di pausa. Lisa Vaelin ha annunciato oggi che dovrà superare le finali della Coppa del mondo di ginnastica, una delle scadenze più importanti per qualificarsi ai Giochi. “All'inizio non volevo accettarlo”, racconta a Sporza. “Ma quando ero al pronto soccorso, ho capito che il mio corpo aveva bisogno di più riposo.”

Grande successo per l'account di Lisa Vaelin.

La ginnasta diciannovenne, specializzata nel volteggio, è costretta a essere messa da parte a causa di disturbi di fondo nel suo corpo.

“Dopo aver avuto la febbre ghiandolare a settembre e ottobre, avevo ancora infezioni, il che significava che il mio allenamento non andava come volevo”, racconta la sua storia.

Faileen continuava ad avere la febbre e i medici non hanno ancora trovato alcuna spiegazione per questo fenomeno. “Ho sempre avuto il riposo necessario, ma ho sempre sentito che il mio corpo aveva bisogno di più”, condivide il nostro connazionale.

“All'inizio non volevo accettarlo, ma la realizzazione è arrivata quando ho premuto il pulsante di pausa quando ero al pronto soccorso qualche settimana fa.”

La mia salute viene prima di tutto.

Lisa Vaelin

Faelin non potrà quindi partecipare alle finali della Coppa del Mondo di ginnastica. Una serie di quattro gare in cui i ginnasti tentano di qualificarsi per i Giochi Olimpici.

“Non sono mai riuscita ad arrivare in tempo in buona forma”, si rende conto. “Così ho deciso di non considerare più il gioco come il mio obiettivo principale. La mia salute viene prima di tutto.”

READ  Anteprima: X2O Trophy Koksijde 2024 - L'ultimo duello Van der Poel-Van Aert del periodo natalizio

Quindi a Vaelin mancano solo i Campionati Europei per qualificarsi per la squadra a tutto tondo.

“Anche se non posso dire nulla sulle mie possibilità. Prima andrò in vacanza per riposarmi completamente. Poi scoprirò se è possibile il Campionato Europeo”.

“C'è ancora speranza”, conclude la ginnasta 19enne.

Questo contiene contenuti inseriti da uno dei social network su cui desideri scrivere o leggere cookie (Instagram). Non hai dato il permesso per questo.

Questo contiene contenuti inseriti da uno dei social network su cui desideri scrivere o leggere cookie (🕏). Non hai dato il permesso per questo.

Imparentato: