QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Livelli elevati di zucchero nel sangue aumentano il rischio di depressione più avanti nella vita


Danni ai piccoli vasi sanguigni nel cervello e alti livelli di zucchero nel sangue possono avere un ruolo nello sviluppo della depressione più avanti nella vita. Ciò è evidente dalla ricerca di dottorato di Anouk Geraets dell’Alzheimer Centrum Limburg e dallo studio di Maastricht a Maastricht UMC+.

La depressione è un problema di salute globale. Tuttavia, i meccanismi che possono portare alla depressione non sono ancora sufficientemente chiari. Uno studio condotto dal Maastricht Study all’interno dell’Università di Maastricht UMC+ ha esaminato le cause biologiche della depressione in età avanzata. Danni ai piccoli vasi sanguigni nel cervello e alti livelli di zucchero nel sangue sono associati a un aumentato rischio di depressione più avanti nella vita.

Glicemia cronicamente alta

Lo studio di Maastricht è uno studio unico tra i residenti del Limburgo meridionale sulla prevenzione del diabete mellito di tipo 2 (DM2, diabete), delle malattie cardiovascolari e di altre condizioni croniche, delle sue cause e del trattamento per vari fattori di salute. La ricerca di Anouk Geraets dell’Alzheimer Centrum Limburg mostra che la depressione in età avanzata può essere il risultato di danni minori ai vasi sanguigni nel cervello, per esempio. Questo danno può essere causato dagli alti livelli di zucchero nel sangue che sono caratteristici del diabete di tipo 2. Il diabete di tipo 2 può essere influenzato positivamente da uno stile di vita sano.

Aggiornamento funzionale

Il dottorando Anouk Greets vede un chiaro collegamento: “La mia ricerca su migliaia di persone mostra che il danno vascolare e gli alti livelli di zucchero nel sangue aumentano il rischio di depressione. Pertanto, una gestione efficace dei rischi cardiovascolari e metabolici non riduce il rischio di malattie cardiache. può anche ridurre il rischio di depressione. Questa intuizione è importante per sviluppare nuove strategie per prevenire e curare la depressione più avanti nella vita. In ogni caso, si scopre che uno stile di vita che fa bene al cuore può anche fare bene all’anima”.

READ  Sembra che la sostanza vermifuga sia efficace contro il corona

Anouk Greets ha conseguito il dottorato di ricerca il 2 luglio 2021 presso l’Università di Maastricht con la sua tesi Determinanti biologici della depressione, ruolo del danno cerebrale, disfunzione microvascolare e iperglicemia: un approccio di sintesi.

Fonte: Centro medico dell’Università di Maastricht +


Articolo precedenteTergooi: integrazione tra Microsoft Teams e BeterDichtbij

Ci siamo specializzati nelle notizie interattive per gli operatori sanitari, in modo che gli operatori sanitari siano informati ogni giorno delle notizie che potrebbero essere rilevanti per loro. Sia lo stato che le notizie e le prescrizioni del fornitore di assistenza sanitaria. I social media, la salute delle donne, la difesa dei pazienti, l’empowerment del paziente, la medicina personalizzata e Care 2.0 sono alcune delle cose principali di cui mi devo preoccupare. Ha studiato fisioterapia e gestione aziendale sanitaria. Ho una vasta esperienza in varie posizioni nel settore medico, farmaceutico e sanitario. Hanno una vasta conoscenza medica della maggior parte delle specialità sanitarie. Partecipo alla maggior parte delle principali conferenze mediche in Europa e in America ogni anno per mantenere le mie conoscenze aggiornate e tenermi al passo con gli ultimi sviluppi e innovazioni. Né un datore di lavoro, né un’azienda, né un cliente o un imprenditore.