QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Marc di Tongeren installa pannelli solari, batteria domestica e installazione di ricarica intelligente: ‘Giorno dopo giorno vedo profitto’ | La mia guida

La famiglia Vandewal di Tongeren ha investito in pannelli solari, una batteria domestica e un’installazione di ricarica intelligente. “Un investimento serio, ma ne vale assolutamente la pena”, spiega Mark Vandewal. Cantiere Livios. “Ogni giorno vediamo il profitto.”


In collaborazione con Livio


Ultimo aggiornamento:
11:17


fonte:
Editoriale Livio

Dieci anni fa, la famiglia Vandewal di Tongeren aveva installato un pannello solare da 5 kW al massimo. Negli ultimi 10 anni, questo è stato seguito da una seconda installazione di potenza di picco di 5 kW, un secondo inverter e un’installazione domestica di ricarica e batteria. “Un investimento serio, ma ne vale assolutamente la pena”, afferma Mark Vandewal.

Mark Vandewal e la sua famiglia vivono in una casa costruita nel 1987, dove il gasolio da riscaldamento e una caldaia a condensazione forniscono energia. L’acqua calda sanitaria è prodotta in parte da olio combustibile e in parte da pannelli solari termici. Questi sono i dipinti che Cattura l’energia solare e convertila in energia termica o calore. Non dovresti confondere questi pannelli solari con pannelli solari fotovoltaici o fotovoltaici che convertono l’energia solare in elettricità. L’isolamento della casa rimane quello originale: 4 cm nell’intercapedine delle pareti e 10 cm sul tetto. Nel 2012 la famiglia era composta da cinque persone, ora sono tre.

“Nel 2006 abbiamo installato una piscina e una pompa di calore”, afferma Mark Vandewall. “E quando quella pompa funziona in estate, abbiamo bisogno di molta energia. Ecco perché abbiamo installato i pannelli solari fotovoltaici nel 2012, prima che i sussidi tramite certificati di energia verde venissero nuovamente ridotti il ​​1 luglio di quell’anno”.

Leggi anche: Nuotare senza spingere il blu per riscaldarsi? Queste sono le tue opzioni

READ  Sorpresa all'Outlet ALDI di Deurne: 'Notevole interesse per le borse da viaggio' | Durn

Installazione di pannelli solari

L’installazione dal 2012 ha 24 pannelli solari e inverter, adatti per una capacità di picco di 5 kW. Un altro installatore ha raddoppiato tale capacità nel 2019 aggiungendo altri 25 pannelli solari sul tetto. Pertanto, la famiglia Vandewall ha un picco di 10 kW, che è la potenza massima consentita per le abitazioni private. Compreso il riflettore, sono stati pagati 6800 euro per la seconda installazione. La prima installazione – compreso anche l’inverter – è costata molto di più: circa 13.100 euro. Tuttavia, Mark Vandewal potrebbe ritirarsi dal supporto con le certificazioni di energia verde per la prima installazione. Ha un contatore separato per questo. Per il secondo insediamento la famiglia non ha più diritto ai benefici, perché puoi richiederli una sola volta.

batteria domestica

Nel 2021 la famiglia Vandewal ha acquistato una batteria domestica da 15 kW. “È diventato davvero interessante per noi grazie ai premi”, afferma Mark Vandewal. “Ci serve principalmente per caricare l’auto di notte. La nostra auto ibrida ha bisogno di 10-11 kilowatt per essere completamente carica. Quindi ci sono ancora da 4 a 5 kilowatt per altri elettrodomestici che utilizzano l’elettricità di notte: ad esempio il frigorifero e il congelatore. “

Suggerimento: sfruttare al massimo la potenza generata? Questo è quanto paghi per una batteria domestica

Installazione di spedizione

Questa primavera, la casa ha ricevuto un altro dispositivo: un caricabatteria per auto intelligente Etrel montato sulla parete del garage. “La stazione di ricarica controlla quanta elettricità ha bisogno la casa. E sulla base di ciò, prende il resto dell’elettricità”, spiega Mark Vandewall. “Quando la pompa della piscina è accesa, la casa ha bisogno di una discreta quantità di energia. Quando si collega la presa alla macchina, si spegne automaticamente. Una volta spenta la pompa della piscina, possiamo utilizzare la stazione di ricarica a piena potenza. Lì è una protezione in modo che l’unità di ricarica possa caricare un massimo di ampere.

READ  Le multinazionali devono pagare tasse minime nel 2023

Installare una stazione di ricarica a casa? Quanto costa e dovresti prestare attenzione a questo

costo

Il costo dell’elettricità per la famiglia Vandewal è di 1.100 euro all’anno. “Paghiamo poco meno di 90 euro al mese. Sarebbe anche quasi sufficiente per saldare. In passato, senza pannelli solari, ricevevo bollette anticipate di 180 euro al mese, ea volte dovevo pagare di più”.

Mark Vandewal restituisce alla rete l’energia in eccesso. Riceve denaro per questo dal suo stesso fornitore di energia. “Negli ultimi tre mesi ho iniettato molta più elettricità di quella che ho decollato a causa del bel tempo. Ma in inverno è esattamente il contrario. In linea di principio, devo acquistare elettricità principalmente da settembre a fine febbraio. Sono non condivido l’energia al momento. Non l’ho ancora esaminato”.

Investire con un ritorno

Mark Vandewal ammette di aver dovuto investire seriamente. In totale, paghi circa 30.500 euro: 13.100 euro per la prima installazione, 6.800 euro per la seconda installazione, 8.400 euro per la batteria e 2.200 euro per l’installazione di ricarica. “Ma una volta che tutto funziona, vedi i tuoi guadagni giorno dopo giorno.” Per una parte di tale investimento, Mark Vandewal potrebbe ritirare il sostegno del governo. Per la batteria domestica, questo includeva un premio di circa 2.100 euro. Mark riceve anche una certificazione Green Energy ogni volta che produce 1.000 kWh di elettricità, il che significa che sono state evitate 217 kg di emissioni di CO2. La quantità di certificazione energetica verde dipende dall’anno in cui hai iniziato a utilizzare il tuo impianto solare. Con Mark, sono 230 euro per certificato.

READ  Libia e Norvegia minacciano di far esplodere completamente i prezzi del carburante

Abbassare i costi dell’elettricità per molti anni

Il 12 agosto 2022 la lettura del contatore indicava un consumo di 56.193 kWh. Con quella dimensione, Mark è ora pronto per la sua 56a certificazione di energia verde. Ciò significa che ha già recuperato 12.880 euro (56 x 230 euro) dei 13.100 euro pagati per la prima installazione. “In un anno tipo, l’impianto produce cinque certificazioni di energia verde, ma quest’anno potrebbe essere di più a causa del bel tempo”, afferma. “Con la mia successiva certificazione, i costi di installazione sono stati rimborsati, ma in linea di principio è successo molto prima perché ho costato meno elettricità dai miei pannelli solari in tutti questi anni”, conclude Mark.

Così ci riscalderemo in futuro: “Niente idrogeno, ma pannelli solari e pompa di calore”

Aliquota IVA ridotta del 6% su pannelli solari, caldaie solari e pompe di calore

Una famiglia consuma in media solo il 37% dell’energia solare generata: ecco come aumenta questa quota

Questo articolo è stato scritto dal nostro partner Livios.be. Livios.be è un sito web esperto incentrato sulla costruzione e ristrutturazione.