QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Felij non sostiene i piani per il Festival de Kro: agosto è davvero troppo presto – Belgio

La scienziata delle infezioni Erika Fleg, presidente del comitato consultivo del GEMS, non sostiene la proposta del primo ministro Alexandre de Crowe di rendere possibili importanti festival dalla seconda metà di questa estate.

Il primo ministro Alexandre de Croo ha annunciato, domenica mattina, che l’organizzazione di festival più grandi nel nostro paese sarà possibile dalla seconda metà dell’estate. Questo è entrato nel piano di uscita che il primo ministro fiammingo Jean Gambon ha messo sul tavolo.

Il comitato consultivo non ha discusso i dettagli esatti e ha specificato le condizioni martedì, ma il lavoro potrebbe essere svolto sulla base, tra le altre cose, del certificato verde europeo, che tiene conto della vaccinazione, di un risultato negativo del test o dell’immunità. I festival saranno anche limitati ai visitatori dall’Europa.

Il ministro della Salute Frank Vandenbroek ha aggiunto a De Zevende Dag che ci deve essere “una situazione veramente sicura negli ospedali” prima che si svolgano i festival.

Più libertà, ma niente eventi di massa ad agosto

Il capo del GEMS, Erika Fleje, non supporta i piani del festival del premier de Crowe, ha detto a HLN.be. Ha anche mostrato le sue riserve il settimo giorno. “Proprio come il governo, siamo favorevoli a riportare sempre più libertà alle persone quest’estate, ma vista la difficoltà di controllare gli eventi di massa con una fuga di notizie pubblica internazionale, pensiamo che sia davvero, davvero all’inizio di agosto”. Vlieghe lo conferma a Belga. Sembra che “questo sia totalmente incoerente con ciò che mettiamo per primo nel nostro consiglio”. “Vedo solo che viene messo da parte”, ha aggiunto.

READ  Festival a Drenthe sull'altalena: Swallowpop e Pearl Village si terranno con solo (molti) oltre 750 visitatori, si terrà il Deathfest di Schönbeck

Consultazione

Fleg non è stata in grado di dire se avrebbe tenuto colloqui con i governi in vista della riunione del comitato consultivo di martedì. Ma i politici sono almeno consapevoli del fatto che gli esperti non sono dietro ai piani, sostiene Flegg. “Il consiglio è sul tavolo da tempo ed è già stato detto nei momenti della consultazione del settore eventi”.

Secondo il virologo Mark Van Ranst, che fa anche parte di GEMS, i festival sono possibili nella seconda metà di agosto, ma solo con il passaggio di Corona e condizioni di test rigorose e se i vaccini continuano a funzionare bene secondo lo scenario più ottimistico, il numero di ricoveri ospedalieri / unità continua e la terapia intensiva è in calo.

Il primo ministro Alexandre de Croo ha annunciato, domenica mattina, che l’organizzazione di festival più grandi nel nostro paese sarà possibile dalla seconda metà dell’estate. Questo è entrato nel piano di uscita che il primo ministro fiammingo Jean Gambon ha messo sul tavolo. Il comitato consultivo non ha discusso i dettagli esatti e ha specificato le condizioni martedì, ma il lavoro potrebbe essere svolto sulla base, tra le altre cose, del certificato verde europeo, che tiene conto della vaccinazione, di un risultato negativo del test o dell’immunità. I festival saranno riservati anche ai visitatori dall’Europa. Il ministro della Salute Frank Vandenbroek ha aggiunto a De Zevende Dag che ci deve essere “una situazione veramente sicura negli ospedali” prima che si svolgano i festival. Il capo del GEMS, Erika Fleje, non supporta i piani del festival del premier de Crowe, ha detto a HLN.be. Ha anche mostrato le sue riserve il settimo giorno. “Proprio come il governo, siamo favorevoli a riportare sempre più libertà alle persone quest’estate, ma vista la difficoltà di controllare gli eventi di massa con una fuga di notizie pubblica internazionale, pensiamo che sia davvero, davvero all’inizio di agosto”. Vlieghe lo conferma a Belga. Sembra che “questo sia totalmente incoerente con ciò che mettiamo per primo nel nostro consiglio”. “Vedo solo che questo è stato messo da parte”, ha aggiunto. Fleiji non è stata in grado di dire se avrebbe tenuto colloqui con i governi in vista della riunione del comitato consultivo di martedì. Ma i politici sono almeno consapevoli del fatto che gli esperti non sono dietro ai piani, sostiene Flegg. “Il consiglio è sul tavolo da tempo, ed è già stato detto in consultazione con il settore giovanile”. Secondo il virologo Mark Van Ranst, che fa anche parte di GEMS, i festival sono possibili nella seconda metà di agosto, ma solo con il passaggio di Corona e condizioni di test rigorose, e se i vaccini continuano “ad avere successo secondo lo scenario più ottimistico, e il calo dei ricoveri ospedalieri continua / L’unità di terapia intensiva “, ha detto.

READ  I tappetini (8) girano per 150 chilometri per una buona ragione dopo l'encefalite