QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

FIOD arresta l’uomo dietro il sito web dove è possibile ordinare il coronavirus

Il Servizio Investigativo Fiscale, venerdì mattina, ha arrestato un uomo collegato al sito “jaikwilcorona.nl”, dove il virus può essere ordinato in un tubo per autocontaminazione. È accusato di truffa.



Attraverso il sito web è possibile ordinare


© ANP / HH
Attraverso il sito è possibile ordinare un “Kit Corona” con un tubo “pieno di virus” con il quale l’acquirente può infettarsi. L’immagine è per l’illustrazione.

Sul sito in questione è possibile ordinare il cosiddetto ‘corona kit’ a 33,50 euro, con il quale l’acquirente può contagiarsi con il virus Covid-19. Secondo il sito web, tutto il necessario per la contaminazione intenzionale verrà semplicemente consegnato per posta. Dopo che ti sei infettato, il test per GGD sarà prima positivo e poi, quando ti riprenderai di nuovo, sarà negativo. Con un certificato di cura di GGD, le persone potranno quindi riottenere l’accesso alla vita notturna senza vaccinarsi.

rischi enormi

L’Ispettorato per la salute e il benessere dei giovani (IGJ) ha annunciato il mese scorso che avrebbe preso provvedimenti contro le persone dietro il sito, che hanno promosso i loro servizi con lo slogan: “Vuoi determinare da solo quando hai contratto il coronavirus? Con Corona Kit puoi scegliere tu stesso! Secondo il sito web, il virus trasmesso aveva solo tre mesi, “quindi puoi essere sicuro di includere anche le ultime mutazioni e varianti”.

Il kit includeva un tubo contenente liquido con coronavirus e un autotest per identificare l’infezione in seguito.

L’ispezione ha descritto l’iniziativa come umiliante. “Il coronavirus è pericoloso. Può farti ammalare gravemente. E puoi infettare gli altri, che a loro volta possono ammalarsi gravemente. Chiunque si infetti intenzionalmente mette a rischio la salute pubblica”, ha detto Margaret Fernhout di IGJ.

READ  Alzheimer e demenza: qual è la differenza?

Da allora, il sito web in questione è stato abbattuto dal provider di hosting.

Politica 2G

“Con questa contaminazione intenzionale, il sospettato potrebbe aver risposto alla politica 2G. Ciò significa che una persona deve essere vaccinata o dichiarata guarita dalla corona per ricevere il codice QR”, ha affermato una portavoce della FIOD.

Il detenuto è stato rilasciato dopo essere stato interrogato venerdì. Secondo una portavoce della FIOD, è accusato di frode. Il dipartimento investigativo non desidera fare ulteriori annunci in relazione alle indagini in corso sull’ufficio del pubblico ministero.