QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Il sensore fluorescente può rilevare rapidamente i virus, secondo i produttori the

I ricercatori della Eindhoven University of Technology (TU/e) e dell’Università di Utrecht hanno sviluppato un sensore che ritengono possa rilevare rapidamente e con precisione il coronavirus. Il sensore funziona con la tecnologia glow-in-the-dark per mostrare le eruzioni cutanee e si dice anche che sia efficace contro virus o altri batteri.

Se c’è qualcosa chiamato biomarcatore, come una proteina del coronavirus o anticorpi contro questo virus, nel campione del test, proteine ​​speciali emetteranno una luce blu. Se i biomarcatori presi di mira dal test non sono presenti, viene emessa una luce verde. Si chiama TU/e ​​”semaforo molecolare”.

Il fenomeno utilizzato dai ricercatori si chiama bioluminescenza. Le lucciole lo usano, ad esempio, per dare luce.

“È possibile registrarsi anche con uno smartphone”

Misurando la quantità di luce verde e blu, l’utente può determinare la concentrazione di proteine ​​o anticorpi. “È persino possibile registrare questo rapporto con una fotocamera su uno smartphone, a condizione che il campione sia posto in un contenitore di plastica nera che blocchi tutta la luce ambientale”, afferma il leader della ricerca Martin Merckx. Questo può essere utile, ad esempio, per determinare l’entità della trasmissione dell’infezione a una persona.

“C’è una crescente domanda di test medici alla luce dell’attuale pandemia di Covid-19 che forniscono risultati rapidi e accurati, sono economici e idealmente possono essere eseguiti da chiunque, ovunque”, spiega Merkx.

Secondo TU/e, il nuovo test combina la sensibilità e l’accuratezza degli attuali test di laboratorio con la velocità ei bassi costi dei test rapidi. I primi risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Nature Communications. Prima che la piattaforma di test sia adatta al pubblico in generale, c’è ancora del lavoro da fare.

READ  70% dei bambini di età compresa tra 12 e 17 anni completamente vaccinati prima dell'inizio dell'anno scolastico - Belgio

Leggi anche: OMT voleva solo rilassare i consigli di viaggio a settembre e si aspetta che i pazienti con cistite interstiziale raggiungano i 250

Di: Editors

Non hai le impostazioni dei cookie corrette per pubblicare un commento. Clicca qui per modificare le tue impostazioni